Vacanze di Pasqua in Tunisia: scopriamo la capitale e la costa

Nel continente africano, ma vicinissima all’Europa, non solo per ragioni geografiche, ma anche culturali: stiamo parlando della Tunisia. Di fronte alla Sicilia, nel centro del Mar Mediterraneo, lo Stato nord africano confina a ovest con l’Algeria e a est con la Libia. I voli da Roma consentono di arrivare qui in circa 2 ore.
Le Vacanze di Pasqua in Tunisia, specie se la festività cristiana cade ad aprile, sono sicuramente un’ottima soluzione per chi vuole lasciarsi alle spalle la quotidianità. Una delle principali attrazioni del Paese sono le spiagge di sabbia finissima, ben 1.300 km. La località marittima più famosa è Djerba, isola nel golfo di Gabes, che ha circa 150mila abitanti ed è vicina alla Libia. Il capoluogo è Houmt Souk, affacciata sul mare e con un mercato vivacissimo e variopinto. La costa di Djerba è piatta e sabbiosa, i fondali sono limpidi e accessibili a tutti per via delle profondità. Le spiagge più apprezzate dell’isola sono a nord e qui sono concentrati praticamente tutti gli alberghi e i villaggi turistici. I viaggiatori possono apprezzare le spiagge che sono sempre ben curate. Molte strutture mettono a disposizione in modo gratuito sdraio e ombrelloni fatti in paglia.
Subito dopo Djerba viene la splendida Hammamet: mare incantevole, spiagge bianche e molti hotel che possono rendere il vostro soggiorno particolarmente rilassante. Come non citare, ancora Port El Kantaoui, il quale accoglie barche a vela provenienti da mezzo mondo, regalando così uno spettacolo unico agli appassionati.
E ora facciamo un salto nella capitale, Tunisi, 1.500.000 abitanti. Fu fortezza cartaginese, poi romana e araba. Queste varie fasi storiche hanno fatto sì che la raffinata città si arricchisse di mura e moschee. Tunisi è l’emblema dei due volti dello Stato islamico: c’è la parte moderna, con lunghi viali, negozi del lusso, hotel e ristoranti. C’è poi la parte antica, araba, racchiusa nelle mura delle fortificazione, caratterizzata da viuzze strette e piccole botteghe.
Chi vuole recarsi in Tunisia per le proprie Vacanze di Pasqua ha due possibilità: la prima è quella di prenotare un volo, magari low cost, e poi gestirsi la propria permanenza in maniera autonoma, puntando sulla grande ospitalità di questo popolo, che chiunque può testimoniare. Per chi ha meno spirito di avventura ci sono i pacchetti all inclusive organizzati dai tour operator. In ogni caso, è assai improbabile che resterete delusi.