“Tooth gap”: è necessario correggerlo? Interviene il dentista Vital Dent di Ostia

Il termine “tooth gap” o diastema, spiega il Dentista Vital Dent di Ostia, viene dal greco e significa intervallo o distanza. In ambito medico-odontoiatrico quando si usa il termine diastema ci si riferisce alla caratteristica presenza di uno spazio tra due denti adiacenti. Molti pazienti che presentano questa caratteristica desiderano intervenire per correggere la cosiddetta fessura per un motivo puramente estetico.

La cause della manifestazione del  diastema sono sostanzialmente due, specifica il Dentista Vital Dent di Ostia: una è riconducibile ai denti quando non ingombrano tutta la superficie dell’arcata dentaria in quanto i denti sono piccoli, ovvero il caso opposto all’affollamento dentale. Un’altra causa è rappresentata dalla presenza di frenuli particolarmente pronunciati che contrastano la chiusura degli incisivi.

Il Dentista Vital Dent di Ostia sottolinea che il diastema può essere un problema non solo puramente estetico. In alcuni casi, infatti, il rischio è quello della perdita del supporto parodontale o il verificarsi di fratture della corona.

Generalmente, se non si verificano i rischi appena descritti, continua  il Dentista Vital Dent di Ostia, non si interviene a correggere il diastema se non per volontà del paziente attraverso trattamenti ortodontici per allineare i denti o con protesi specifiche come faccette in ceramica.