Riccione, il Comune di Torriana: un “tesoro” dell’Emilia Romagna

Riccione è una località turistica della riviera romagnola, in provincia di Rimini, visitata da turisti italiani e stranieri, adulti e bambini, di ogni appetenza religiosa, che si presentano sempre più numerosi, anno dopo anno.

Perché a Riccione c’è di tutto: parchi divertimento, strutture sportive, negozi, bar, vie dello shopping, punti di ristoro dove gustare le prelibatezze gastronomiche ed enogastronomiche della Romagna, una spiaggia chilometrica e chiara, un mare pulito, Oltremare, l’Aquafan e l’Ospedale delle tartarughe (il più amato e visitato dai bambini).

Nei pressi di Riccione è possibile raggiungere e visitare il Comune di Torriana, un “tesoro” dell’Emilia Romagna, che si trova su uno sperone della Valmarecchia, a 337 metri s.l.m., si chiamava Scorticata fino al 1938. Roccaforte della potente famiglia dei Malatesta, rivestì un ruolo importante per le segnalazioni luminose per la vallata nel XII secolo.

Sulla cima del Comune di Torriana si possono osservare e visitare i resti della fortezza e della torre duecentesca. L’antico borgo fu abitato fin dall’antichità e fu a lungo conteso per la sua posizione geografica strategica: rimase inespugnato per 300 anni, bastione dei Malatesta di Verrucchio. Conobbe il dominio dei Borgia, dei Medici e della Chiesa.

Da visitare assolutamente: i resti della rocca malatestiana; la torre quadrata, del XIII secolo, da cui deriva il moderno nome di Torriana; Piazza Allende; la sottostante fontana “L’Albero dell’acqua” dell’artista e poeta Tonino Guerra; la torre campanaria, ubicata sulla vetta, offre una delle viste più straordinarie sulla Valmarecchia e su Verucchio.