Laser e realtà aumentata per misurare oggetti con lo smartphone

La realtà aumentata può anche “leggere” il mondo esterno e portarlo all’interno di quello digitale. Ora un dispositivo permette di avere a portata di mano le misure di un oggetto o un edificio reale, e di condividerle, semplicemente scattando una foto con il cellulare.
Spike è un piccolo strumento che integra un misuratore laser brevettato, una bussola e la tecnologia bluetooth, e, applicato sul retro di uno smartphone, ne sfrutta il sistema di localizzazione GPS e la videocamera per “catturare” diversi dati degli oggetti ripresi dalla videocamera. Fotografando un oggetto, quindi, il sistema mostra la sua distanza rispetto all’utente, le misure delle dimensioni selezionate, la sua precisa localizzazione, e consente di condividere i dati con le stesse modalità di una foto, nonché di crearne un modello 3D. La società che l’ha ideato, ike, ha avviato una raccolta fondi sulla piattaforma Kickstarter per finanziarne la produzione.

spike laser realtà aumentata
Spike, misuratore laser in realtà aumentata di ike. Fonte: http://www.kickstarter.com/projects/ikegps/spike-laser-accurate-measurement-and-modelling-on

La realtà aumentata rende dunque visibili in tempo reale e disponibili dati che generalmente richiedono diversi strumenti e tempo per essere raccolti, mettendo le informazioni del mondo fisico a disposizione del mondo digitale.

Per maggiori informazioni sul dispositivo: http://www.kickstarter.com/projects/ikegps/spike-laser-accurate-measurement-and-modelling-on

Per saperne di più sulla realtà aumentata e le sue applicazioni: http://www.experenti.com/misure-modelli-portata-mano-la-realta-aumentata/