La realtà aumentata di MARTA aiuta i tecnici Volkswagen

MARTA aiuta i tecnici Volkswagen a mettere le mani sul nuovo modello XL1, e per farlo usa la realtà aumentata: non è un’assistente italiana, ma un sistema in realtà aumentata per tablet progettato da Metaio in collaborazione con la causa automobilistica tedesca. Aggiungendo contenuti digitali dinamici e interattivi direttamente sulle immagini della macchina reale, MARTA (che sta per Mobile Augmented Reality Technical Assistance) funge da manuale di istruzioni sempre aggiornato e interattivo, molto utile per la manutenzione e riparazione di modelli dalla tecnologia sempre più complessa come l’XL1.

Presentata da Metaio all’InsideAR di Monaco il 10 e l’11 ottobre scorsi (una grande conferenza-evento sulla realtà aumentata), l’applicazione è in grado di guidare i tecnici nel lavoro passo per passo: dopo aver elencato la sequenza di operazioni e gli strumenti necessari, l’inizializzazione prevede che l’utente si posizioni in modo da far coincidere la silhouette dell’auto mostrata sullo schermo con il veicolo reale. In seguito, inquadrando con il dispositivo la parte su cui operare, il meccanico vedrà le varie componenti in versione 3D e le azioni da compiere verranno illustrate con apposite etichette digitali e spiegate una per una.

I prodotti interessati da un’evoluzione tecnologica e qualitativa rapida necessitano spesso di strumenti in grado di mettere a disposizione informazioni sempre aggiornate e chiare, e la realtà aumentata è il mezzo più efficace assistere il personale addetto alla manutenzione in tempo reale e con contenuti dinamici e tridimensionali.

Per maggiori informazioni sul progetto: http://www.metaio.com/press/press-release/2013/volkswagen-marta-augmented-reality-service-support/

Per saperne di più sulla realtà aumentata e le sue applicazioni: http://www.experenti.com/blog/