“La ragazza di Venezia” di Simone Scala: una favola moderna sulla condizione femminile

la-ragazza-di-venezia-simone-scalaEsce il 25 novembre 2013 il libro di Simone Scala “La ragazza di Venezia”, una favola moderna sulla società, la condizione femminile e lo sfruttamento sul lavoro.

Alissa a causa della crisi economica che ha investito l’Italia viene licenziata. Ormai disoccupata deve trovare un modo per andare avanti, ma non sa come affrontare il problema, fino a quando, un giorno, trova nel terreno vicino a casa sua un teschio di cristallo.

Incuriosita da questo oggetto misterioso, decide di portarlo con sé e scoprire a cosa serva. Poi si addormenta e viene proiettata in uno strano sogno. Il teschio, che dice di essere il dio del lavoro, le dice di voler fare una scommessa con lei: desidera renderla felice e per questo gli concede la possibilità di fare vari lavori, visto che è stata licenziata ingiustamente.

Alissa non si lascia sfuggire l’occasione e si butta in questa sfida che la porterà a svolgere lavori umilianti e bizzarri.

“La ragazza di Venezia” è un romanzo ironico attraverso cui Simone Scala affronta il tema della crisi, della disoccupazione e in particolare dello sfruttamento della donna sul lavoro.
Un libro di denuncia, un romanzo a tratti divertente, ma che vuole mostrare le fratture del nostro Paese.

“La ragazza di Venezia” sarà acquistabile dal 25 novembre 2013 su tutte le librerie on line, anche in versione ebook.