La fornace di mattoni fatti a mano

Quanti conoscono il processo produttivo che serve per fare il cotto fatto a mano? credo ben pochi, anche perché di questi tempi parlare di materiale artigianale interamente fatto a mano come una volta sembra decisamente anacronistico. Dovete sapere che in Italia esistono paesi che hanno come principale economia i mattoni fatti a mano, uno di questi è Castel Viscardo in provincia di Terni, nato su un grande banco di argilla ha da sempre sapientemente sfruttato questo splendido materiale, per costruire le proprie case, per fare manufatti e per tutto quello che l’argilla permetteva di fare.

Sono nate a questo scopo una miriade di piccole fornaci quasi tutte a carattere famigliare, che nel tempo hanno prodotto, usato e venduto una gran quantità di mattoni di tutte le forme e dimensioni. Nel tempo però le cose si sono evolute e quasi tutte le piccole fornaci hanno chiuso, una decina però si sono trasformate diventando vere e proprie industrie, badando però a conservare inalterato il loro prodotto finale, si sono automatizzate solo dove la tecnologia non influisce sulla qualità ed i mattoni che oggi sfornano sono identici a quelli che facevano a mano i loro nonni, questo perché il mattone vero e proprio è sempre fatto a mano con la stampa nello stesso identico modo.

Si parte dalla preparazione dell’argilla, si estrae dalla cava e si fa essiccare al sole girandola tutti i giorni, poi quando è essiccata ben bene la si porta nel silos dopo averla triturata finemente con l’ausilio di laminatoi e trituratori. La creta finissima viene quindi impastata con l’aiuto di una grande impastatrice e la macchina solo con l’aiuto dell’acqua prepara la pasta per fare i mattoni. Questi vengono stampati uno alla volta a mano da operai che dalla mattina alla sera stampano i mattoni uno per uno proprio come una volta, poi i mattoni vengono essiccati sul posto e quando perfettamente secchi vengono infornati e cotti ad una temperatura che sfiora i mille gradi(circa 970) e quindi sono pronti per la consegna.

Molti mattoni sono consegnati grezzi così come escono dal forno, ma altri sono sottoposti ad ulteriori trattamenti superficiali di levigatura carteggiatura  o smaltatura per adattarsi a tutte le richieste della gente, una volta poi che vengono montati per esempio per fare un pavimento, il laterizio deve essere sottoposto al famoso trattamento del cotto fatto a mano che consiste nel rendere il cotto che è estremamente igroscopico impermeabile e antimacchia, con un processo di pulizia accurata, impermeabilizzazione e ceratura.