La didattica efficace del Centro di Formazione in Europrogettazione

In Italia ci sono diverse scuole che tengono corsi o master in Europrogettazione, ma se state cercando un’eccellenza in questo settore che abbia una didattica efficace il consiglio è di rivolgervi al Centro di Formazione in Europrogettazione, la scuola di eccellenza di Venezia in partnership con Venice International University.
I master organizzati dal Centro di formazione in Europrogettazione hanno formato migliaia di professionisti e sono scelti ogni anno dalle più importanti istituzioni e aziende italiane. Offrono una formazione qualificata, pratica, didattica efficace e sempre in continuo aggiornamento.

Il Centro di Formazione in Europrogettazione offre professori preparatissimi in materia, in quanto loro stessi non sono solo docenti ma innanzitutto professionisti che tutti i giorni lavorano nel mondo dell’Europrogettazione.
Gli studenti del master in europrogettazione sono seguiti da tutor qualificati nel periodo post lezioni durante il tirocinio.
Il Centro di Formazione inEuroprogettazione propone diverse tipologie di master e corsi, tutti caratterizzati da una didattica efficace, così da soddisfare le diverse esigenze dei diversi studenti:
  • Master in Europrogettazione Official AICCRE. Il Master in Europrogettazione Official AICCRE rappresenta la più autorevole proposta formativa in Italia nel settore. E’ nato nel 1999 per migliorare le capacità di progettazione e di accesso ai fondi europei da parte del sistema delle imprese e delle pubbliche amministrazioni italiane. Qualità della didattica e intensità di attività di progettazione hanno fatto del Master in Europrogettazione VIU l’unico Master sulla progettazione europea in possesso del riconoscimento l’accreditamento dell’associazione europea dei Poteri Locali e Regionali (AICCRE). La formula prevede un programma formativo tecnico-teorico di una settimana in aula, seguito da un semestre di lavoro progettuale individualizzato, supportato da Venice International University. Durante questo semestre gli allievi sviluppano un loro vero e proprio progetto di Europrogettazione. Gli studenti che avranno frequentato il Master in Europrogettazione Official AICCRE saranno poi iscritti nell’albo degli europrogettisti diplomatisi presso il Centro di Formazione in Europrogettazione.
  • Master in Europrogettazione Gate To Europe. Il Master in Europrogettazione Gate To Europe è progettato per i giovani under 30, prevede un carico di monte-ore leggermente inferiore al Master in Europrogettazione Official AICCRE e ha un programma didattico orientato per giovani e neolaureati. I Master in Europrogettazione Gate To Europe beneficiano di una capacità didattica riconosciuta a livello nazionale che si fonda su una continua e diretta attività progettuale, che il Centro di Formazione in Europrogettazione svolge in prima persona per conto dei più importanti enti italiani. La formula prevede un programma formativo intensivo di una settimana in aula, utile ad avere una completa visione sulla materia. Al termine è previsto il rilascio di un attestato di partecipazione. Anche gli allievi che hanno seguito il Master in Europrogettazione Gate To Europe possono iscriversi nell’albo degli europrogettisti diplomatisi presso il Centro di Formazione in Europrogettazione, in una sezione apposita. Per poterlo fare devono superare un esame di verifica dell’apprendimento, sulle materie affrontate durante le lezioni.
  • Corso di Gestione dei progetti europei. Durante il Corso di Gestione dei progetti europei le lezioni in aula vengono condotte da docenti con esperienza pluriennale di gestione progettuale nei settori di competenza. Il Corso organizzato dal Centro di Formazione in Europrogettazione VIU è diretto al miglioramento nella gestione dei progetti comunitari da parte dei soggetti attuatori. L’obiettivo è permettere agli allievi di risolvere le problematiche più comuni che si pongono nella fase attuativa di un progetto: dalla gestione del partenariato agli scostamenti di bilancio, dalla rendicontazione alle dinamiche legali e contrattuali e ai rapporti con l’ufficio della Commissione referente.