Intesa tra i porti di Civitavecchia e Salerno per promuovere il turismo

Pasqualino Monti (Autorità Portuale) e Pietro Tidei (Sindaco) parlano del nuovo accordo e dei risvolti per la città di Civitavecchia

Immagine

L'Autorità portuale di Civitavecchia Fiumicino e Gaeta e l'Autorità Portuale di Salerno metteranno a sistema le rispettive esperienze in tema di politiche ambientali e sicurezza degli scali per dare nuovo impulso al traffico crocieristico tirrenico e il turismo territoriale.

Il protocollo d'intesa è stato siglato in questi giorni dal presidente dell'Authority di Civitavecchia Pasqualino Monti, dall presidente dell'Authority di Salerno Andrea Annunziata e dai sindaci di Civitavecchia Pietro Tidei e di Salerno Vincenzo De Luca.

''Questo accordo – ha detto il presidente Monti – intende raggiungere due obiettivi fondamentali: superare la visione localistica che vede i porti in concorrenza tra loro e spesso non in grado di competere a livello internazionale, e sostenere la crescita del settore crocieristico a livello nazionale, visto che armatori e tour operator sono alla ricerca di nuovi itinerari e nuove mete che possano essere raggiunte da scali che, dal 2015, siano dotati delle necessarie infrastrutture''.

''Civitavecchia – ha concluso Monti – già leader in Italia e nel Mediterraneo, a partire da questa alleanza con Salerno assume così anche il ruolo di porto-traino per le crociere e per il sistema Italia''.

Secondo Pietro Tidei, anche se la città ''ha cambiato volto grazie alla grande crescita delle crociere'', la qualità dei servizi commerciali e turistici deve ancora perfezionarsi e migliorare e la partnership con Salerno permetterà di sfruttare l'enorme opportunità offerta da 250 km di costa con un patrimonio storico, culturale e paesaggistico fra i più importanti del mondo.

Fonte: Trasporti-italia