Il futuro della realtà aumentata nei servizi ai cittadini

Tutti, prima di prendere una decisione, cerchiamo di raccogliere il maggior numero di informazioni possibili: oggi lo possiamo fare sia per mezzo dei cinque sensi che con l’aiuto di strumenti tecnologici di vario tipo. La realtà aumentata riesce a integrare bene queste due modalità di raccolta di dati, potenziando le capacità di esplorazione sensoriale con altri contenuti resi disponibili in tempo reale. I vantaggi dell’uso di questa tecnologia, quindi, sono ancora più evidenti nelle situazioni in cui prendere decisioni importanti in breve tempo costituisce la parte principale, e più delicata, di una professione.

Un report della società americana Deloitte Consulting indaga le potenzialità dell’utilizzo della realtà aumentata da parte del governo per migliorare alcuni fondamentali servizi ai cittadini. In “Augmented government: transforming government services through augmented reality”  vengono rappresentati scenari quali l’addestramento di agenti militari in zone di confine, i controlli del personale addetto alla sicurezza aeroportuale e il coordinamento delle operazioni di soccorso in situazioni di emergenza (come nel caso di disastri naturali).

In questi contesti, la realtà aumentata può fornire nuovi strumenti, o migliorarne di esistenti:

  • Costruzione di specifici ambienti simulati in cui mettere alla prova gli apprendisti, con situazioni variabili e proiezione di istruzioni virtuali che favoriscono l’apprendimento esperienziale.
  • Dispositivi per acquisizione di dati che consentono di effettuare zoom su oggetti lontani, vedere bene al buio o registrare immagini e video con gesti molto semplici.
  • La proiezione di mappe tridimensionali potrebbe essere arricchita da istruzioni guidate che appaiono direttamente sul campo visivo dell’utente.
  • Il personale impegnato in operazioni di verifica delle identità dei viaggiatori, per esempio, potrebbe consultare elenchi di controllo in tempo reale, o servirsi di algoritmi di riconoscimento di comportamenti potenzialmente pericolosi.
  • La cooperazione e il lavoro di squadra potrebbero essere facilitati dall’uso di dispositivi che rendono velocissime le operazioni di condivisione di informazioni di vario tipo.

La realizzazione di queste prospettive futuristiche è, naturalmente, subordinata alla risoluzione di molti problemi, quali la salvaguardia della privacy, l’acquisizione delle adeguate tecnologie o la formazione delle risorse umane in grado di utilizzarle.

La realtà aumentata, nella vita quotidiana come nelle situazioni di emergenza, costituisce un nuovo, prezioso strumento al servizio delle capacità decisionali delle persone.

Per saperne di più sul report: http://www.deloitte.com/assets/Dcom-UnitedStates/Local%20Assets/Documents/Federal/us_fed_augmented_government_060613.pdf

Per saperne di più sulla realtà aumentata: http://www.experenti.com/la-realta-aumentata-nei-servizi-ai-cittadini/