Guida ai sistemi di sicurezza

Diemmegi Security leader nell’installazione di sistemi di sicurezza in friuli propone una piccola guida a questo tipo di sistemi, illustrandone le principali tipologie e caratteristiche a seconda degli ambienti in cui vengono installati.

Appartamenti con forte concentrazione abitativa. Normalmente in questi casi è sufficiente l’installazione di sistema con segnalazioni acustiche interne ed esterne, in altre parole di un allarme con sirena. Nel caso invece l’appartamento si caratterizzato da un alto livello di rischio per via dei valori in esso custodito il sistema di allarme deve essere associato ad un sistema di segnatori via mobile o radio.

Ville isolate. In questo caso è risulta ottimale un sistema misto costituito da un dispositivo di protezione perimetrale unito ad un sistema d’allarme basato su dispositivi di anti intrusione fissati su porte e finestre.

Fabbriche od esercizi commerciali. In questo caso i controlli da installare possono essere molteplici. Alle classiche telecamere per la video sorveglianza collegate a pc e smartphone si sommano sensori ad infrarossi o microonde installati sui punti più critici. Questi sensori riguardano tipicamente lo sfondamento di muri o vetri, nonché la forzatura di ingressi.

Con particolare riferimento alla video sorveglianza è bene ricordare che delle telecamere di ottima qualità devono essere estremamente sensibili anche in caso di assenza totale di luce, resistenti agli agenti atmosferici ed agli atti di vandalismo.

Nell’ambito della protezione di piccoli esercizi commerciali fino 200 mq sul mercato dei sistemi di sicurezza si sta venendo ad affermare il Nebbiogeno, un impianto che in caso di intrusione rilascia una fitta nebbia, completamente a tossica, che saturando l’ambiente di fino, blocca il malvivente precludendogli qualsiasi via di fuga.