Docx e PDF: differenze tra i formati di testo più diffusi

I documenti di testo comunemente utilizzati in tutto il mondo, sono creati con programmi diversi tra loro e per questo motivo sono di vari formati. Tra i più diffusi formati utilizzati sia negli ambienti di lavoro che non, vi è il PDF e il Docx. Quest’ultimo è il formato di Microsoft Word, un text editor nato nel 1983 e diffusosi in modo capillare su tutt i pc del mondo. Fino al 2007 il formato si chiamava Doc, poi, con l’utilizzo dell’XML, diventa Docx.

Il formato PDF, acronimo di Portable Document Format, fu rilasciato da Adobe Systems nel 1993 con l’intento di scambiare documenti tra pc. Una delle grandi qualità di questo formato è quella della compatibilità con qualsiasi pc. Il Pdf può essere letto su qualsiasi computer grazie al Pdf Reader, il lettore di Pdf. Esistono, oltre al software Adobe, altri programmi in grado di leggere i Pdf senza alcun problema. Per quanto riguarda i file Docx, invece, è possibile visualizzarli con i programmi della suite di Office della Microsoft o con la suite Open Office.

Entrambi i formati servono per la creazione do documenti, che possono contenere sia testo che immagini ed elementi multimediali. A differenza del Pdf il Docx permette la modifica del testo in ogni sua parte. Il file Pdf, invece, è un fil che non può essere modificato. I Pdf vengono visualizzati nello stesso modo in cui verrebbero stampati.

Un altro elemento di differenza tra i due formati è la gratuità. Mentre la gestione dei Pdf può essere fatta con programmi gratuiti che possono essere scaricati gratuitamente dalla rete, i file Docx possono essere creati solo con Word che è un programma a pagamento.

E’ possibile trasformare un Pdf in Microsoft Word. Di solito si utilizza un convertitore Pdf to Word o un Pdf creator gratuito o a pagamento, a seconda delle esigenze. Quelli gratuiti permettono comunque una conversione da Pdf a Word molto fedele all’originale e la creazione di Pdf partendo da Docx e Txt.