Andare ad un corso di formazione gratis con i voucher regionali

Cosa sono?

I voucher regionali consentono di fare corsi gratis. I voucher regionali sono buoni formativi rilasciati ai singoli lavoratori per partecipare ad attività formative.

 

La sperimentazione di questi voucher regionali per seguire dei corsi gratis è nata nel 1998 in alcune regioni italiane e si è poi diffusa su tutto il territorio nazionale.

 

Vengono offerti corsi gratis per venire incontro alle esigenze di aggiornamento e ampliamento di conoscenze e competenze professionali avvertite a livello individuale.

 

I corsi non devono necessariamente essere coerenti con il proprio ambito lavorativo ma possono seguire le necessità individuali.

 

La modalità dell’offerta formativa gratis tramite voucher regionali è quella della cosiddetta “offerta a catalogo“. È previsto un elenco dei corsi gratis con i voucher regionali organizzati dai diversi enti di formazione che operano a livello regionale e provinciale.

I settori formativi individuati nel catalogo devono prospettare una scelta ampia ed articolata al fine di consentire la partecipazione della maggior parte dei lavoratori e assicurare l’aggiornamento delle conoscenze. Ogni regione/provincia adotta una propria modalità nella costruzione del catalogo.


A chi sono rivolti i voucher regionali per corsi gratis?

 

Le risorse devolute a sostenere l’erogazione di voucher regionali per corsi gratis sono derivanti dal contributo dello 0,30% del monte salari versato dalle imprese per il fondo relativo alla disoccupazione involontaria.


Quindi i destinatari dei voucher regionali sono i lavoratori dipendenti di aziende assoggettate al contributo.


Nonostante ciò molte regioni hanno ampliato e diversificato i target dei destinatari dei voucher regionali comprendendo le seguenti tipologie contrattuali:

 

• i lavoratori con contratti a tempo determinato e part-time

• i soci delle cooperative iscritti a libro paga

• i lavoratori in cassa integrazione guadagni straordinaria (Cigs) o iscritti alle liste di mobilità

• i lavoratori con contratto a causa mista (formazione/lavoro e apprendistato) purché il corso richiesto sia aggiuntivo rispetto alle attività formative obbligatorie per legge

• i disoccupati iscritti nelle liste di collocamento


Quali sono i corsi gratis in cui poter utilizzare i voucher regionali?

 

Nella città di Roma Link Campus University offre master in cui è possibile usufruire di corsi gratis con voucher regionali. Alcuni di questi master sono:

 

– Master in Business Administration – Family Business and Entrepreneurship

– Master in economia e sviluppo della cooperazione internazionale

– Master in gestione dei beni culturali ed eventi



A Milano, Torino, Alessandria, Biella e Cuneo è possibile seguire corsi di lingue straniere gratis con i voucher regionali presso l’Asei school.

 

Nelle regioni del nord Italia è possibile seguire corsi gratis grazie ai voucher regionali in diversi settori:

– Logistica e produzione

– Meccanica base e avanzata

– Amministrazione e contabilità:

– Marketing e commerciale;

– Informatica;

– Lingue straniere;

– Ambiente e Sicurezza ai sensi del dlgs 81 2008;

– Servizi per la grande distribuzione (addetti reparti GDO, operatori di cassa).

 

L’ente che si occupa dell’erogazione di questi corsi gratis è Atena (azienda leader italiana nella formazione finanziata).

 

È opportuno comunque consultare l’elenco per ogni regione dei corsi gratis disponibili con voucher regionali.