Vacanza a Porto Cesareo: cosa vedere


Il Salento coincide con la parte meridionale della Puglia, comprendente un territorio che ingloba al suo interno tutta la provincia di Lecce, gran parte della provincia di Brindisi e una piccola parte della provincia di Taranto. E’ un territorio abbastanza ampio e variegato, che include al suo interno bellezze naturali, paesaggistiche  e architettoniche di rara bellezza.

Chi sceglie di visitare il Salento è ben consapevole di avere a disposizione tante cose da vedere e tante attività da fare. Pertanto è bene programmare e decidere in anticipo cosa fare durante la vacanza o il soggiorno, sapendo di poter dedicare il tempo necessario a quello che si è scelto di visitare.

Se ad esempio si decide di prenotare una vacanza a Porto Cesareo, una delle più belle località turistiche del Salento, dovrete essere ben consapevoli della necessità di delineare un itinerario per stabilire una lista di punti di interesse e di cose da vedere. Vi trovate in un punto abbastanza centrale della costa ionica della penisola salentina. Vicina al capoluogo di provincia, Lecce, e alle sue bellezze architettoniche, poco lontano dalle altre località marine come Punta prosciutto o Torre Colimena.

Dovendo dare dei consigli sulle cose da vedere, sicuramente rientrano in questa lista:

  • le spiagge. Porto Cesareo è formata da due riviere, quella di levante, che comprende la spiaggia cittadina del paese e quella di ponente formata da spiagge basse e sabbiose, alternate da scogliere e stabilimenti balneari.
  • l’area marina protetta. Si estende fino a 7 km dalla costa, la sua continuazione è la Riserva Naturale Orientata Regionale “Palude del Conte e Duna Costiera”, gestita dal comune di Porto Cesareo.
  • il porto. La città è ricca di insenature naturali che ne hanno fatto un’area portuale fin dall’antichità. Oggi il porto consente l’accesso solo a piccole imbarcazioni e le sue acque sono sempre calme.
  • le torri. Lungo la costiera sono presenti diverse torri d’avvistamento risalenti al 16° secolo, utilizzate per proteggere il territorio da invasioni nemiche. Tutte e 4 meritano una visita: Torre Cesarea, Torre Lapillo, Torre Chianca e Torre Castiglione, di quest’ultima restano solo alcuni ruderi, perchè abbattuta durante la Seconda Guerra mondiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *