Come superare un test a risposta multipla

I concorsi pubblici sono una delle strade principali ancora oggi percorribili da chi voglia trovare un lavoro in via definitiva. A patto che, però, si arrivi preparati e con cognizione alla prova da superare. Proprio perché, infatti, si tratta di un boccone ghiotto per moltissimi giovani anche molto bravi a preparati. La concorrenza, quindi, è altissima e occorre arrivare pronti a tutto. Pensiamo ad esempio alla preparazione per i concorsi militari, senza contare il fatto che ci sono delle “scuole” che si occupano nello specifico proprio di questo, come L’Accademia dei Concorsi. Se poi si considerano i testi a risposta multipla, non basta soltanto essere preparati sulle materie del concorso, ma anche avere cognizione di come vada affrontata questo tipo di prova scritta.

I consigli per un quiz

Ecco, allora, una breve guida pratica pronta all’uso per affrontare e superare con successo un test a risposta multipla in un concorso pubblico.

Non sempre, infatti, si è pronti a superare brillantemente questo tipo di prove. Spesso, una risposta aperta lascia più spazio di espressione, soprattutto per persone abituate a studiare e prepararsi. Un test, invece, costringe a scegliere necessariamente una delle risposte offerte e spesso si tratta di opzioni davvero molto simili l’una all’altra. Quindi, ci si potrebbe trovare nella situazione in cui decidere quale sia la risposta giusta è complesso e si rischia davvero di andare in tilt. Nel caso di un concorso pubblico sarebbe un vero peccato.

Il consiglio più importante è quello di mettersi alla prova nei test, anche su argomenti non attinenti, per esercitarsi alla tipologia di prova scritta, abituandosi a scegliere tra diverse risposte e a stimolare l’intelligenza. Anche sul web si trovano moltissimi fac simile di test e quiz, magari di vecchi concorsi, che potranno sicuramente essere di grande aiuto.

In ogni caso, un test a risposta multipla è senza dubbio una prova imparziale e oggettiva, poco incline a trucchi non trasparenti.

Il quiz, i problemi

Il fattore tempo è quello che più stressa nel momento in cui ci troviamo di fronte a un test a risposta multipla. Cosa fare? Rispondere subito o prima leggere tutte le domande? Sicuramente, visto che il tempo viene considerato a tutti gli effetti uno dei fattori di difficoltà del test stesso, non dobbiamo perdere nemmeno un minuto. Quindi il consiglio è di rispondere immediatamente alle domande che sappiamo, senza tergiversare, lasciando indietro, così, solo quelle su cui non siamo sicuri o che ignoriamo. Sempre relativamente alla questione tempo, sarà bene anche leggere attentamente le istruzioni del quiz, così da sapere, ad esempio, se non rispondere a una domanda darà un punteggio negativo o solo pari allo zero e poter quindi valutare cosa conviene fare.