Sottoscritta l’intesa tra governo ed enti locali per l’HUB portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta


L’iniziativa, promossa da Pasqualino Monti (AP) e sottoscritta dal Governo porterà al completamento della piastra logistica portuale nel Lazio

Immagine

Si è riunito ieri a Palazzo Chigi, sotto la presidenza del sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà, il tavolo tecnico per la definizione dell’intesa generale quadro per la realizzazione dell’HUB portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, dei sistemi di rete e della logistica della stessa, proposta dal presidente dell’Autorità portuale di Civitavecchia, Pasqualino Monti. In una nota Palazzo Chigi precisa che al tavolo erano presenti i rappresentanti delle amministrazioni dello Stato competenti, degli enti territoriali interessati e delle aziende pubbliche coinvolte. In esito alla riunione Catricalà ha istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri una task force che definirà, sul piano tecnico, in accordo con le parti interessate, i contenuti dell’intesa.

I suddetti contenuti riguardano le infrastrutture strategiche con forti prospettive di sviluppo per il Paese e per il territorio laziale. Un accordo volto a concordare in via definitiva il contenuto del Protocollo d’intesa per il completamente del piano strategico dell’HUB portuale di Civitavecchia, Fiumicino e Gaeta, del sistema di rete e della logistica. Il testo contiene una serie di opere infrastrutturali per cui andranno presentati alcuni emendamenti, in modo da inviare successivamente al Cipe un documento ufficiale e completo con una richiesta di finanziamento. Tra le opere da realizzare  rientrano il completamento delle infrastrutture da destinare a nuovi attracchi per le unità di crociera di nuova generazione, la riorganizzazione degli accessi marittimi all’area portuale attraverso la nuova apertura a sud e il ponte di collegamento con l’antemurale, la riorganizzazione degli accessi stradali attraverso la realizzazione di due nuove rampe a nord dell’area portuale e della viabilità interna per la separazione dei flussi merci e passeggeri, il completamento viario tra Civitavecchia e Orte attraverso la realizzazione del tratto Monteromano e Civitavecchia Nord e la concessione di costruzione e gestione ‘‘dell’intera tratta citata di collegamento con l’A1 a società all’uopo costituita’’. Il comune di Civitavecchia provvederà alla realizzazione del polo turistico-termale, del polo fieristico-museale e dell’ampliamento dell’Interporto e progetti relativi al miglioramento della viabilità di collegamento tra il porto e le zone sud e nord della città.

Fonte : Borsaitaliana.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *