Sicurezza sul lavoro, i dati del rapporto vigilanza INL nel 2016

È stato presentato nei giorni scorsi presso il Ministero del Lavoro il rapporto 2016 sull’attività di vigilanza dell’INL – l’Ispettorato Nazionale del Lavoro – relativamente ai controlli in materia di lavoro e legislazione sociale. Un report che illustra nel dettaglio la situazione relativa alle condizioni di sicurezza sui luoghi di lavoro delle imprese ispezionate, chiamate ad adempiere agli obblighi di verifica dello stato degli impianti elettrici, nonché verifiche periodiche attrezzature di lavoro.

Analizzando i risultati delle attività di vigilanza svolte dagli Ispettorati territoriali del lavoro dell’INL, emerge un tasso di irregolarità che si attesta ancora su livelli piuttosto alti: delle 191.614 aziende ispezionate, infatti, bel 120.738 sono risultate irregolari e cioè il 63%; considerevole anche il numero dei lavoratori irregolari (186.027) e di quelli in nero (62.106), per un totale di contributi e premi evasi che supera il miliardo di euro (1.101.105.790).

Concentrandoci sull’osservanza delle normative sulla sicurezza sul lavoro, è doveroso sottolineare come anche in questo caso l’incidenza della irregolarità sia piuttosto elevata: delle 25.834 aziende controllate nel 2016, sono state registrate 30.252 infrazioni, 27.480 prevenzionistiche e 2771 di carattere tecnico. Nel dettaglio, rischi caduta dall’alto (26,87%), altri rischi elevati (21,43%), sorveglianza sanitaria (11,93%) e rischi elettrici macchine Dpi Durc (9,85%).

Ancora più alto è il tasso di irregolarità delle imprese controllate nel settore costruzioni per violazioni delle norme previste dai Titoli III e IV del Testo Unico di Sicurezza (D.lgs 81/08), rispettivamente “Uso delle attrezzature di lavoro e dispositivi di protezione individuale” e “Cantieri temporanei e mobili”: delle 18.954 aziende, ben 13.943 sono risultate irregolari, ovvero il 74% (+ 3% rispetto al 2015). Sono 7, infine, i casi di sospensione di attività imprenditoriale per violazioni gravi e reiterate della normativa sulla sicurezza sul lavoro, ai sensi dell’art. 14 del D.lgs 81/08.

Normatempo S.r.l., organismo abilitato alla verifica impianti di messa a terra e attrezzature di lavoro è in grado di accertare, attraverso una minuziosa attività di controllo, la sussistenza di condizioni di sicurezza adeguate sui luoghi di lavoro: una condizione fondamentale per il bene dei lavoratori e della tua stessa azienda.