Sicurezza durante il lavoro in quota: scegliere un ponteggio mobile che riduca i rischi


Per ridurre ulteriormente il numero di incidenti sul lavoro, secondo l’Inail è opportuno puntare sulla formazione e sulla sicurezza: proprio per questa seconda ragione in alcuni settori, in particolare quello delle costruzioni, deve essere posta una particolare attenzione all’attrezzatura usata, come il ponteggio mobile. Chi lavora in quota è infatti maggiormente a rischio di gravi infortuni, e l’uso di attrezzature adeguate alle esigenze dell’azienda e costruite secondo i più alti standard di sicurezza può sicuramente limitare fortemente le possibilità che si verifichino incidenti. La prima forma di tutela è sicuramente la formazione del lavoratore, ma da parte dell’azienda fornire strutture sicure e resistenti sulle quali lavorare a grandi altezze è sicuramente una forma di garanzia maggiore, Sono diversi i materiali presenti nel mercato, con costi e caratteristiche molto diverse tra loro:  nella valutazione del rapporto qualità/prezzo emergono numerosi vantaggi nell’utilizzo di trabattelli mobili in fibra di vetro. Questi strumenti permettono al tecnico di operare in sicurezza con valori di tensione fino a 220 kV, sono resistenti agli agenti aggressivi e alle variazioni di temperatura, possono essere montati in modo più semplice rispetto alle strutture in alluminio e, pur essendo particolarmente resistenti e adatti a tutte le condizioni atmosferiche, la loro composizione li rende molto leggeri.  Per confrontare i diversi standard, è possibile approfondire le caratteristiche tecniche dei diversi tipi di ponteggio mobile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *