Come si progetta una campagna di link building seo


Un approccio corretto alla SEO prevede, oltre alle strategie strettamente legate alla struttura ed ai contenuti del proprio sito, di considerare l’importanza, tra i cosiddetti fattori off site (fattori che esulano appunto dall’ottimizzazione e dalla gestione dei contenuti sul sito) della link popularity, ovvero la popolarità di cui un sito può e deve godere attraverso la rete di inbound link (link in entrata provenienti da altri siti). Si chiama quindi “link building” o “link building seo” quell’attività che ha per fine ultimo l’incremento numerico dei link di qualità in entrata verso il proprio sito web.
Accanto all’attività di progettazione e incremento di network naturali di link, che abbiamo appena definito “link building”, si inserisce la definizone di “White Hat link building”, ovvero l’attività di realizzazione di una rete di inbound link basata su collegamenti ottenuti nel rispetto delle regole stabilite da Google e dagli altri motori di ricerca.
Vediamo ora come si possono ottenere link di qualità in entrata verso un dominio o una pagina web.
Un strategia ben orchestrata non può che porre al centro i contenuti di qualità: pubblicare contenuti di rilievo, pertinenti, utili, interessanti e graficamente accattivanti fa sì che il proprio sito venga ritenuto fonte autorevole per gli argomenti proposti nel settore di pertinenza, generando un flusso spontaneo di link in entrata.
Questo genere di strategia presuppone la possibilità di concentrarsi sulla creazione di contenuti validi, il che dipende anche dal settore di attività, che può prestarsi o meno a tale scopo, e presuppone anche di considerare che tale lavoro implica tempi non brevissimi per raggiungere risultati apprezzabili.
Per accelerare il processo di “link buildig” ed affiancare l’attività appena descritta, si può procedere con le seguenti azioni:
Article marketing, ovvero la scrittura di articoli e redazionali da pubblicare su appositi siti, all’interno dei quali inserire uno o più link verso il sito.
Guest posting: si tratta di articoli di qualità da pubblicare su siti e blog affini per argomento ai contenuti di pertinenza del sito oggetto di campagna.
Directory: inserimento di un link al sito all’interno di directory generaliste e siti verticali.
Per un approfondimento interessante è possibile consultare il sito Moz, che mette a disposizione, oltre a diversi tool gratuiti per misurare il livello della link popularity, anche un’interessante “Beginners guide“.
Una web agency specializzata nel link building seo appronterà una strategia basata sui seguenti passaggi:
Analisi approfondita del sito web possibile oggetto del servizio e dei link in entrata già esistenti
Analisi accurata e dettagliata dei principali competitors con un buon posizionamento nelle serp ed individuazione dell’origine della rete di link di cui godono
Ricerca ed individuazione dei più autorevoli e significativi siti e portali settoriali, fra quelli a nostra disposizione, su cui inserire link
Generazione di un database ad hoc personalizzato di risorse attraverso cui ottenere link in entrata
Produzione e pubblicazione di comunicati, articoli e contenuti di buona qualità da pubblicare sul sito e sui differenti canali individuati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *