Scandalo Diossina nelle Uova: Ovito rassicura i Consumatori


A seguito dei recenti scandali alimentari legati all’allarme diossina, Ovito sottolinea che fin in dall’inizio dell’attività, ha sempre posto attenzione alla sicurezza alimentare avviando la gestione di una filiera completamente integrata e scrupolosamente controllata in ogni sua fase. In questo modo Ovito è in grado di ricostruire la storia di ogni singolo uovo .
La filiera produttiva inizia con l’allevamento in proprio di pulcini e galline e con la produzione di mangimi esclusivamente vegetali composti da soia e mais no Ogm, senza farine e grassi animali, prosegue con la raccolta, selezione e confezionamento delle uova e termina con la consegna in massimo 48 ore dalla raccolta stessa . I controlli sulla filiera vengono anche assicurati da una sorveglianza continua effettuata dai laboratori di analisi interni.
E proprio grazie a tutto questo Ovito, primo in Italia, ha ottenuto dal Bureau Veritas Italia spa la Certificazione di Prodotto per: freschezza con consegna entro max 48 ore dalla raccolta, alimentazione esclusivamente vegetale delle galline e da materie prime non ogm, assenza di coloranti sintetici e filiera rintracciabile.
Una filiera 100% italiana, completamente integrata e certificata dall’ente esterno superpartes Bureau Veritas Italia Spa. Questo è il risultato di un percorso volontario dell’azienda al fine di tutelare al massimo il consumatore.
L’attenzione che, da sempre, dedichiamo alle materie prime, ai continui controlli, alle certificazioni vi garantiscono che Ovito è un uovo di qualità. Da sempre.

Web Agency Hic Sunt Dracones
Diossina nelle uova: non se Ovito!
Venerdì 14 Gennaio 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *