Pro e contro le caldaie a basamento


Le caldaie a basamento sono caldaie solitamente di dimensioni maggiori rispetto alle caldaie a muratura. Questo fa si che lo spazio necessario ad una installazione ia maggiore, preferenzialmente il locale caldaia di un condominio, dove questo tipo di caldaia vene più frequentemente installato.

Pro e contro le caldaie a basamento

Fra i contro delle caldaie a basamento abbiamo prima di tutto le dimensioni, che sono maggiori rispetto a quelle di altri tipi di caldaie, come quelle a muratura ad esempio, il che richiede, se la caldaia viene installata non in un apposito locale caldaie, come quelle che tipicamente si trovano nei condomini, ma dentro una singola abitazione, che ovviamente non è una abitazione condominiale, dove per legge devono essere installate caldaie a camera stagna, ma una abitazione separata come una villetta a schiera, ad esempio,  , richiede si diceva la disposizione di un locale appositamente dedicato al sistema di riscaldamento.

Essendo nata in primo luogo come sistema dedicato ai condomini, quindi alle unità abitative multiple, una caldaia a basamento ha una maggiore capacità di produrre acqua calda e calore, essendo la dimensione del bollitore, ad esempio, molto maggiore rispetto a quella di una normale caldaia di uso domestico.

Una caldai a a basamento è quindi indicata in caso di condomini, o alternativamente in caso di grandi unità abitative monofamiliari, dove ad esempio, pur se in appartamenti parzialmente separati, vivono diversi nuclei.

Chiaramente la scelta di una caldaia a basamento è la scelta quasi naturale in caso di strutture ricettive, che proprio  per l’elevato numero di utilizzatori, necessitano delle capacità, considerevolmente maggiori, di questo tipo di caldaia.

Anche in caso di abitazione isolata, quando il numero dei componenti il nucleo familiare è elevato, avendo a disposizione un locale da adibire a zona caldaia, può essere interessante prendere in considerazione questo tipo di soluzione, tenendo ovviamente presente che una maggiore dimensione del bollitore ad alta capacità, comporta necessariamente un maggior dispendio di energia per mantenere adeguatamente elevata la temperatura dell’acqua..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *