In Val Gobbia prevenzione contro l’abuso


La prevenzione contro l’abuso

L’abuso di droghe è purtroppo molto diffuso a tal punto che non fa nemmeno notizia. Moltissimi ragazzi credono di essere più “vivi” e più “adulti” assumendo sostanze come i loro amici di riferimento.

Mondo libero dalla droga“, attraverso il contributo di alcuni volontari, distribuisce opuscoli informativi, proprio per colmare questa disinformazione.

Ieri più di 100 libretti della serie “La verità sulla droga“, sono stato distribuiti a nelle località della Val Gobbia

I ragazzi fanno abuso di droga perché vogliono cambiare qualcosa nella propria vita. Dalle indagini svolte sono emersi alcuni dei motivi che spingono i giovani all’uso di droga: per inserirsi, per evadere o rilassarsi, per ammazzare la noia, per sembrare più grandi, per ribellarsi, per sperimentare.

Loro pensano che le droghe siano una soluzione. Ma alla fine le droghe diventano il problema.

La campagna fornisce un quadro reale e conciso su cosa siano esattamente le droghe, come funzionano e che cosa fanno. Fornisce i nomi delle droghe da strada, nonché gli effetti a lungo e breve termine delle sostanze più comunemente usate. Questo opuscolo è da passare ad amici, familiari ed altri.

L’informazione è quindi lo strumento di prevenzione scelto contro l’abuso. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi, basati su fatti reali e di forte impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di “Mondo Libero dalla Droga”.

Le informazioni come campagna

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma “La Verità sulla Droga” comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente la loro capacità di opporsi ad un invito, “La Verità sulla Droga” è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna “La verità sulla droga” è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l’uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *