Prestiti inpdap, quali le specifiche


Sono ormai tante le persone anziane o i dipendenti pubblici che ricorrono ai prestiti INPDAP per poter far fronte alle numerose spese quotidiane o per dare una mano ai propri figli, amici e parenti. Questi prestiti vengono rilasciati principalmente dall’ INPDAP, l’organo che gestisce i trattamenti di quiescenza e di previdenza verso tutti gli iscritti al fondo di gestione del credito pubblico e l’iscrizione al fondo viene effettuata tramite trattenute mensili dalla busta paga di tutti i dipendenti pubblici.

Accade però a volte che il fondo a disposizione dell’ INPDAP non è sufficiente a rispondere a tutte le richieste di prestito dei propri assistiti, così i soggetti richiedenti possono rivolgersi anche alle società di mediazione creditizia convenzionate con l’Istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell’amministrazione pubblica (ovvero INPDAP), rilasciando anche servizi finanziari agli iscritti INPS, ENPALS e tutti i principali gestori pensionistici.

Questi servizi finanziari si dividono principalmente in due categorie, finanziamenti finalizzati e non finalizzati. Per ottenere un finanziamento a Milano o in tutte le principali città d’Italia per l’acquisto di un bene non bisogna aver superato il novantesimo anno di età ed avere un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Il prestito può avere una durata massima di 120 mesi ed il risarcimento del debito da parte parte del soggetto contraente avviene tramite trattenuta del quinto della pensione o dello stipendio e per richiedere questo servizio finanziario il contraente deve prima sottoscrivere un’assicurazione contro rischio licenziamento e morte.

Il prestito INPDAP può essere anche di natura personale, cioè vine richiesto per ottenere subito una certa liquidità per far fronte a delle spese urgenti. Questo tipo di prestito ha un tasso di interesse agevolato e si divide principalmente in 3 tipi, che sono:

  • Piccoli prestiti personali, dei finanziamenti con la durata massima di 48 mesi, che raggiungo l’ammontare massimo delle 8 mensilità della busta paga oppure della pensione del richiedente. Per ottenere questi finanziamenti bisogna prima presentare la documentazione di spesa.
  • Prestiti pluriennali, sono dei finanziamenti con la durata massima di 120 mesi e per richiederli è necessaria la documentazione di spesa.
  • Cessioni garantite, sono delle forme di finanziamento in cui in fideiussore fa da garante al soggetto richiedente verso le banche o gli istituti di credito.

Si può richiedere un prestito personale Milano, Roma, Firenze, Torino e in tutta Italia per esempio per pagare un viaggio di studio ai propri figli, per pagare una casa di riposo, oppure per finanziare una borsa di studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *