Perché diventare Missionari in Africa


Cosa significa essere missionari in Africa? Significa essere al servizio di popolazioni che vivono nelle condizioni peggiori che ci possono essere sul pianeta, significa essere al servizio degli ultimi, di quelle persone che sono state dimenticate anche da dio. Partire missionari, o anche solamente come volontari in Africa, non solo permette di conoscere una realtà completamente diversa da quella in cui si è soliti vivere e a cui non si sarà mai preparati finché non la si starà vivendo in prima persona , ma darà anche la grande opportunità di aiutare tutte le persone che avranno bisogno di aiuto e che vorranno andare incontro a Gesù.

Come si Diventa Missionari in Africa

Prima di diventare missionari e operare in Africa è necessaria una profondissima riflessione. La decisione di andare in africa ad aiutare le popolazioni non può essere presa a cuor leggere, deve essere ben ponderata, non si sta andando a fare una passeggiata, si sta andando a fare un opera umanitaria di proporzioni molto importanti con costi per l’associazione che vi permette di andarci e costi anche per voi sia in termini di danaro che in termini psicofisici, non è come andare alle terme a Montecatini.

Innanzitutto, bisogna decidere con giudizio per quale causa si abbia intenzione di partire. Ad oggi, le associazioni di missioni e volontariato sono moltissime e abbracciano le motivazioni più nobili e disparate: assistenza sanitaria, aiuti all’istruzione, tutela dei minori e delle donne, costruzione di scuole, ospedali, case e pozzi per l’acqua, assistenza alimentare. Tutti possono diventare missionari, ognuno verrà poi indirizzato verso la mansione più adatta, per esempio chi è medico contribuirà a salvare le vite di queste persone in difficoltà.

Una volta deciso per quale associazione/missione e quale causa partire e avendo ottenuto l’autorizzazione dalla stessa associazione, occorrono una serie di vaccinazioni indispensabili per essere missionario e volontario in Africa: i vaccini per malaria, colera , febbre gialla e tifo sono richiesti da qualsiasi associazione e richiedono una profilassi di circa 5 mesi dalla partenza effettiva.

Cosa Spinge a Diventare Missionario in Africa

Diventare missionario in Africa è una scelta di vita audace, coraggiosa, ma allo stesso tempo formativa e arricchente. Toccare con mano una realtà di cui si è solo sentito parlare può essere indispensabile per aprire gli occhi di molti sulle condizioni di vita di molti individui che, nel XXI secolo, non hanno ancora acqua potabile, elettricità, sanità e istruzione.  

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *