Nuovo test per censire anche le bomboniere per matrimonio


È un’iniziativa singolare quella dell’agenzia delle entrate di Palermo che ha chiesto alle coppie fresche di nozze una lista dettagliata dei costi affrontati per i preparativi, dal trucco alle bomboniere matrimonio. Questa iniziativa nasce dalla necessità di combattere l’evasione fiscale, diffusa a quanto pare, anche nei preparativi del grande giorno.

Sembra infatti che molte coppie pur di risparmiare su bomboniere per matrimonio, sala e quant’altro si accordino con fornitori e negozianti, i quali a loro volta non rilasciano alcuna fattura effettuando degli sconti sui servizi erogati.

Nel dettaglio è stato chiesto alle coppie di compilare un questionario inviato dall’agenzia delle entrate stessa dove vi sono domande esplicite su abiti, fiori, chiesa, location dell’evento, lista nozze, filmini, album, catering, bomboniere per matrimonio e altro ancora. La lista è davvero lunga e si stima che la spesa totale sia superiore ai 20.000 euro. Si specifica inoltre che il fisco può verificare se le coppie hanno dichiarato il falso, mediante il controllo dei conti bancari.

Chi non fosse stato sincero o avesse omesso qualcosa che riguardi un’auto a noleggio, bomboniere per matrimonio o un qualsiasi altro elemento può facilmente andare incontro ad una sanzione che varia da un minimo di circa 200 euro a un massimo di 2.000.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *