Le parole dell’A.D. Claudio Descalzi sul progetto Coral South


Eni ha avviato il progetto Coral South in Mozambico: le parole dell’Amministratore Delegato Claudio Descalzi.

Mozambico, Claudio Descalzi: “Gas ponte verso futuro più sostenibile”

Recentemente Eni ha avviato la fase realizzativa del progetto Coral South per sviluppare un campo gas lungo la costa del Mozambico, Paese al centro delle strategie del colosso energetico italiano. Il progetto, primo di una serie che mirano a trasformare la nazione africana in un consistente fornitore di energia verso l’Asia, comporterà investimenti per 8 miliardi di dollari e le esportazioni di gas dovrebbero cominciare nel 2022. Per sviluppare il campo Coral South è richiesta la costruzione di sei pozzi sottomarini da collegare a un impianto galleggiante capace di produrre, ogni anno, circa 3,4 milioni di LNG (tonnellate di gas liquefatto). “Il mondo sta andando verso un mix energetico low-carbon, Eni considera il gas come risorsa ponte in direzione di un futuro più sostenibile – ha dichiarato Claudio Descalzi, Amministratore Delegato del Gruppo – l’ambizione è quella di diventare un player globale integrato dell’LNG e del gas, lo faremo insieme a partner chiave come il Mozambico”. Claudio Descalzi considera il progetto Coral South una fonte affidabile di energia, in grado di contribuire allo sviluppo del Paese africano. L’approccio di partenariato con i Paesi che ospitano Eni è il fondamento sul quale si basa la strategia di crescita sostenibile.

Iter lavorativo di Claudio Descalzi

Claudio Descalzi, nato a Milano nel 1955, dopo aver conseguito la laurea in Fisica avvia la propria carriera in Eni nel 1981 in qualità di Ingegnere di giacimento. Project Manager per quasi 10 anni, nel 1990 viene scelto come Responsabile delle attività operative e di giacimento in Italia, gettando le basi per lo sviluppo di un nuovo modello in grado di incrementare la produzione globale di barili. Dopo aver ricoperto il ruolo di Managing Director per la controllata di Eni in Congo (1994) e quello di Vice Chairman & Managing Director di NAOC (1998), nel 2000 diventa Direttore dell’area geografica Africa, Medio Oriente e Cina. Nel 2002 viene scelto come Direttore dell’area geografica Italia, Africa e Medio Oriente, mentre nel 2005 è Vice Direttore Generale di Eni per la divisione Exploration & Production. Prima di assumere l’incarico di Amministratore Delegato nel 2014, Claudio Descalzi svolge il ruolo di Chief Operating Officer della divisione Exploration & Production, dove si occupa di delineare le strategie e le attività upstream sia a livello nazionale che internazionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *