L’Albania, la nuova meta turistica a poche ore di traghetto dall’Italia


Fino a poco tempo fa era una zona quasi sconosciuta, ricordata solamente per gli sbarchi dei profughi nella vicina Italia; ed invece ora sta diventando una meta turistica molto ricercata. Stiamo parlando dell’Albania, e delle sue fantastiche e incontaminate coste, che presentano delle spiagge straordinarie con calette di sabbia bianca, intervallate da scogli o da lunghe lingue di sabbia. L’Albania, però, non è solo mare, ma anche natura incontaminata, con splendidi boschi, paesaggi di montagna che lasciano senza fiato; e poi antichissime tradizioni che ancora sopravvivono senza contaminazioni esterne nonostante gli ultimi anni travagliati che ha vissuto questa Nazione. Grazie a tutto questo, oggi l’Albania è una delle destinazioni preferite dagli italiani, che con poche ore di navigazione, riescono a raggiungere queste splendide coste. I traghetti Albania sono sicuri, veloci, e a costi accessibilissimi. Diverse sono le linee di navigazione che partono dai porti italiani in direzione di Durazzo. Da Bari, Ancona e Trieste è possibile, quindi, raggiungere con questi traghetti Durazzo, e una volta che si è sulla terra ferma, poter iniziare a muoversi verso le mete turistiche più rinomate del paese. La zona più bella e più suggestiva dove trascorrere la vostra vacanza al mare, è senza dubbio la costa che parte dalla città di Valona, e si snoda verso la parte bassa fino ad arrivare a Saranda. Superato il monte Llogara, alto circa mille metri, quello che si può ammirare davanti è un panorama mozzafiato con sullo sfondo montagne pietrose, paesaggi pieni di verde, e lunghissime spiagge di sabbia, bagnate da un mare dai colori incredibili, con tutte le tonalità dell’azzurro. Un susseguirsi di emozioni, con cambi di scenario unici, passando dal verde dei boschi, al blu del mare, si arriva fino a Saranda, la località balneare più famosa di tutta l’Albania. Anche la città di Dhermi, dove ci si arriva dopo aver percorso un suggestivo uliveto, presenta una spiaggia di straordinaria bellezza e con una natura ancora incontaminata; mentre Himara ricorda un villaggio greco, con il suo lungomare e le sue due spiagge più importanti: Potam e Spile. Questa città da il nome anche al golfo che la protegge, e rappresenta una stazione marittima ideale per il suo clima. Da non perdere sicuramente anche Porto Palermo, che nasce in un’insenatura naturale particolarmente suggestiva, e qui si può visitare la vecchia base militare è il bunker scavato direttamente all’interno della montagna dove trovavano riparo i sommergibili. Chiudiamo la carrellata delle località balneari più belle dell’Albania con Ksamil, che con le sue quattro isolette, presenta uno scenario unico nel suo genere, ed offre una serie di spiagge di particolare bellezza, oltre ad essere l’ultima città prima del confine con la Grecia. Dunque, per la bellezza dei posti, l’ospitalità, la vicinanza con l’Italia, i prezzi molto competitivi, e per il mare incontaminato; l’Albania sta salendo alla ribalta nella speciale classifica dei luoghi più visitati dagli italiani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *