“La ragazza di Venezia” di Simone Scala: un libro ironico sul lavoro


la-ragazza-di-venezia-simone-scalaÈ uscito da un mese il libro di Simone Scala “La ragazza di Venezia”, una storia attuale che affronta argomenti importanti come la condizione femminile e lo sfruttamento sul lavoro.

Alissa, la protagonista del libro, in seguito alle conseguenze della crisi economica resta senza lavoro, licenziata dall’azienda in cui ha prestato servizio per tanti anni. Disoccupata deve cercare il modo per tirare avanti. Sembra difficile, ma poi trova un teschio di cristallo in un terreno accanto alla sua casa.

Decide di appropriarsi del teschio per capire a cosa serva e dopo essersi addormentata vive un sogno particolare. Il teschio si presenta come il dio del lavoro e le propone una scommessa: le offre la possibilità di farle svolgere tanti lavori per affrontare il disagio della disoccupazione.

Alissa ovviamente non può rifiutare una proposta così allettante, visto che ha bisogno di guadagnare e accetta la sfida che la porta a svolgere i lavori più strani e umilianti.

Il libro di Simone Scala “La ragazza di Venezia” è ironico, divertente e particolare, ma soprattutto lo scrittore riesce a trovare un modo alternativo e interessante di guardare alla crisi e allo sfruttamento del lavoro femminile.

Quello di Scala è un romanzo di denuncia, che mostra il lato debole e dolente della nostra Italia.
“La ragazza di Venezia” è acquistabile su tutte le librerie on line, anche in versione ebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *