La professione del veterinario

Tra i lavori più importanti che troviamo in Italia merita sicuramente una menzione speciale quello del veterinario, che si occupa della cura e la prevenzione degli animali, sia che questi siano d’allevamento o dei cani smarriti, che si trovano in strada.

Cosa serve per fare il veterinario

Tutti coloro che scelgono di svolgere la professione di veterinario devono essere laureati alla Facoltà di Medicina Veterinaria, che si distingue da la Medicina Generale.

In Italia le facoltà di veterinaria sono presenti nella maggior parte degli atenei e per entrare bisogna superare il test d’ingresso visto che la maggior parte delle facoltà sono a numero chiuso.

Il corso di laurea in veterinaria dura cinque anni e  il numero d’esami e lo stesso della facoltà di Medicina Generale e alcuni degli esami sono anche in comune .

Molto importante nel periodo universitario iniziare a  fare pratica attraverso il tirocinio, che potrà essere svolto in una struttura convenzionata con l’università o scelta dallo studente in accordo con la facoltà.

Dopo aver conseguito la laurea in veterinaria bisogna sostenere l’esame di stato, che deve essere superato per poter esercitare la professione  e inoltre bisogna iscriversi all’Ordine dei Veterinari  come riportato dal D.Lgs. C.P.S N 233/1946

Come per i medici anche per i veterinari esiste un codice deontologico dove sono riportati tutti quelli che sono gli obblighi e le competenze richieste ad  un veterinario.

La cosa più importante per un veterinario è la passione per il suo lavoro e quindi l’amore per gli animali, quindi per tutti coloro che vogliono svolgere questa professione è consigliabile unirsi ad un’associazione dei volontari come l’ENPA( Ente Nazionale Protezione Animali).

Quali sono i compiti del veterinario

Il principale compito di un veterinario è quello di proteggere la salute degli animali,  diagnosticando eventuali malattie e la terapia da seguire, ma le sue competenze non finiscono qui infatti è un veterinario si deve occupare di controllare gli alimenti di natura animale, gli allevamenti e anche i macelli, allo scopo di garantire la sicurezza della salute delle persone che dovranno mangiare quella carne.

Molto importante anche il lavoro che i veterinari svolgono all’interno delle Riserve Naturali, degli Zoo e nei Parchi acquatici lavorando per preservare il patrimonio zootecnico e faunistico.

Un veterinario può esercitare nel privato attraverso un proprio studio o nel pubblico partecipando ai vari concorsi che vengono indetti dalle regioni di competenza.