Intercettazioni cellulari, non solo per spiare ma anche per proteggere


Le cronache dei giornali, negli ultimi mesi, traboccano di trascrizioni provenienti da intercettazioni cellulari di politici, aspiranti star televisive e varia umanità, e chi ci governa ne approfitta per lanciare la sua crociata contro le microspie, per ragioni di interesse personale più che di cura della nostra privacy.

A volte però, le intercettazioni cellulari non sono una minaccia, ma una risorsa, soprattutto se si parla di protezione bambini. Infatti, per difendere i nostri figli dai pericoli della strada o delle cattive compagnie, un cellulare spia è certamente una delle soluzioni migliori per tenerli sotto controllo.
Dimenticate sofisticate apparecchiature per intercettazioni cellulari, microspie nascoste o altro ancora: il cellulare spia, grazie ad un software invisibile installato al suo interno, consente ad un ascoltatore a distanza di tenersi in contatto continuo con la persona ascoltata, in maniera discreta ed invisibile, anche quando il cellulare è senza batteria.

Si tratta, pertanto, di una soluzione perfetta per chi teme che i propri figli si caccino nei guai. I difensori della privacy, nemici delle intercettazioni cellulari solo per interesse loro e del loro capo, potrebbero storcere il naso, ma la salute dei nostri figli val bene la spesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *