In Inghilterra si vuole abolire la direttiva europea sul tabacco


svapandoweblogo

Le sigarette elettroniche sono un mezzo riconosciuto a livello mondiale, per combattere il vizio del fumo di tabacco, tanto che la comunità scientifica stessa né supporta la diffusione. Per questa ragione in Inghilterra, grazie alla brexit che ha permesso al paese di uscire dalla Comunità Economica Europea, si vogliono abolire le regole sulle e-cig stabilite dalla Direttiva europea sul tabacco. Questa proposta è stata fatta alle autorità britanniche dalla New Nicotine Alliance. La proposta è stata formulata ricorrendo ad una una lettera inviata da due rappresentanti dell’associazione Sarah Jakes e Clive Bates al nuovo ministro della sanità inglese.

Ormai non appartenendo più alla Comunità Europea l’Inghilterra, che ha sempre sostenuto la diffusione delle sigarette elettroniche, ha preso in considerazione la possibilità di riformulare le leggi che regolamentano il settore del vaping, che spesso sono troppo dure, proibizioniste e prevedono una tassazione estremamente gravosa. L’associazione richiede anche al governo britannico di abrogare la legge che vieta la vendita dello snus, la cui commercializzazione è stata abilita da una norma della Comunità Europea su tutto il continente.

I rappresentanti dell’associazione New Nicotine Alliance richiedono che questi punti possano far parte del Great Repeal Act, che rientrerà nel prossimo discorso che sarà tenuto dalla regina. La nuova legge si ricollegherà allo European Community Act del 1972, che sancì l’entrata della Gran Bretagna nella Comunità economica europea. In questa maniera le regolamentazioni europee (che sono ancora valide in Inghilterra) verranno trasformate in automatico in leggi nazionali, senza creare problematiche legislative di alcun tipo. Quando queste leggi diventeranno nazionali, potranno essere riesaminate e modificate dal governo britannico.

Inoltre, la New Nicotine Alliance chiede di abrogare immediatamente le regole legislative, che attuano la direttiva europea sul tabacco e che riguardano le e-cig. In questo modo verrebbero legalmente riconosciuti i vantaggi del vaping, una misura molto attesa dai circa tre milioni di svapatori inglesi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *