Gustosi regali natalizi, i consigli

No, non è presto come può sembrare, Natale è vicinissimo, è ora di cominciare a pensare ai regali per non incorrere nella classica corsa dell’ultimo minuto, correndo poi il rischio di fare scelte poco oculate comprando regali poco graditi o a prezzi esorbitanti, prendendo di fatto delle fregature.

Prima domanda a cui dare una risposta è “cosa regalare?” Io vi consiglio di andare sul sicuro, con chiunque sia il destinatario dei vostri regali, regalate della gastronomia, dei prodotti tipici gastronomici di alto livello saranno certamente apprezzati, da tutti.

A prescindere da cosa andrete a regalare in ambito enogastronomico, l’imperativo di base è “qualità a tutti i costi”, niente prodotti da grande distribuzione, niente supermercati, niente ipermercati. Meglio regalare meno prodotti ma di altissima qualità, sono quelli che lasciano il segno, cosa che non accade con i prodotti commerciali.

In base al vostro budget, una bella idea è quella di regalare confezioni natalizie contenenti prodotti tipici di qualche regione a voi lontana, un modo per fare la conoscenza della cultura gastronomica di luoghi da voi lontani e per questo profondamente diversi.
Potete decidere di acquistare una delle soluzioni già pronte o di acquistare la scatola o il cesto e separatamente i prodotti da inserire all’interno, selezionando personalmente in base ai gusti e alle preferenze culinarie del destinatario.

Altra ipotesi è quella del vino, se il vostro amico o parente è un amante del buon bere sarà un regalo graditissimo.
Occhio però a saper scegliere, come per la gastronomia è bandita la grande distribuzione, meglio un’enoteca ben fornita, sia tradizionale che una online va bene. Anche in questo caso sarebbe interessante scoprire vini provenienti da territori profondamente diversi da quello in cui vive chi dovrà ricevere il vostro dono natalizio, infatti, per un estimatore del vino è quanto mai grdito scoprire vini diversi dai soliti cui è abituato a bere, per ritrovare nel bicchiere i profumi, i sapori, usi e costumi di altri luoghi.

Oltre ai soliti noti Supertuscan, Sassicaia, Ornellaia, Solaia, eccetera, quest’anno sono saliti alla ribalta i vini pugliesi grazie in particolare alla vittoria quale miglior vino d’Italia pari merito con il Sassicaia 2008, il Primitivo di Manduria ES 2009 di Gianfranco Fino, vino che ha simboleggia la qualità delle produzioni vinicole pugliesi.

Non vi resta che farvi invitare quando i vostri amici e parenti decideranno di gustare i vostri regali! Buon Natale!