Gruppo Novelli: un modello da seguire


Apprezzamenti dall’Unione Europea dopo la visita presso il mangimificio dell’azienda

Circa 40 tecnici e dirigenti dei servizi sanitari di tutta l’Unione Europea hanno visitato il mangimificio Gruppo Novelli di Amelia a Fornole.
La visita è stata promossa dal Ministero della Salute Dipartimento per la nutrizione e la sicurezza degli alimenti in collaborazione con la direzione del mangimificio, nell’ambito del corso di specializzazione ed aggiornamento sulla legislazione mangimistica che quest’anno vedeva l’Italia come nazione organizzatrice presso gli uffici del Ministero a Roma.
La visita ha interessato la realtà aziendale del Gruppo Novelli ed i tecnici del mangimificio hanno illustrato la filosofia Novelli e guidato il gruppo all’interno dello stabilimento dedicato alla produzione del mangime Ovito.

I partecipanti sono rimasti colpiti da una realtà come quella Ovito che con la sua filiera completamente italiana, integrata e certificata, controlla l’intero ciclo produttivo delle galline ovaiole dal loro primo giorno di vita fino alla consegna delle uova nei supermercati.
Questa attenzione posta da Gruppo Novelli nel realizzare un prodotto di qualità e nel rispondere alle attese di sicurezza dei consumatori è certamente un esempio che i tecnici europei hanno apprezzato e che porteranno come esperienza nelle loro attività future.
Sono questi i tecnici che nell’Unione Europea controllano i mangimi destinati agli animali e che vigilano sulla sicurezza alimentare che proprio in quei giorni era scossa dalla contaminazione di vegetali con il batterio Escherichia Coli.
Il riscontro altamente positivo della passata visita ha indotto il Ministero della Salute ad effettuarne un’altra nella giornata del 22 Novembre

Ufficio Stampa Hic Sunt Dracones
Web Marketing & SEO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *