Facebook acquista la piattaforma di file sharing Drop.io


È spontaneo chiedersi perché Facebook abbia ritenuto opportuno acquistare una piattaforma come Drop.io. Se l’acquisto di FriendFeed (che ha bloccato l’aggiornamento di quest’ultimo) poteva avere un senso per via della somiglianza tra i social network, quello di Drop.io sta stimolando la fantasia di molti… perché si tratta di un servizio di file sharing.

Quando un’azienda assume le dimensioni di Facebook è normale che avvengano delle acquisizioni. Google è famosa per l’assorbimento di piattaforme di terze parti, così come Yahoo. Ciò nonostante, la particolarità dell’acquisto di Drop.io apre interessanti prospettive: la più scontata è l’online storage dei file su Facebook. Ma la cosa potrebbe molto più banale.

Facebook immagazzina un’enorme quantità di dati e Drop.io fornirebbe ulteriore spazio “fisico” ai data center esistenti. Peraltro, il servizio propone già delle funzionalità sociali che potrebbero essere integrate con la tecnologia di Facebook. Insomma, potrebbe essere un semplice fatto di server. La prima conseguenza sarà la chiusura di Drop.io dal 15 dicembre.

Via | TNW Social Media

Mondo SEO

Responsabile Mondo-SEO.com - "Seo specialist e Digital Media Strategist" - CEO & Founder di ADS NETWORK di Adriano Di Stasi (www.adsnetwork.it)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *