Elettrolucidatura per i metalli: approfitta dei vantaggi con Zep srl

Quando si deve effettuare la rifinitura di una superficie in metallo allo scopo di “tirarne fuori” la brillantezza nascosta in genere il primo procedimento che potrebbe venire in mente di eseguire è la spazzolatura.

Manufatti sottoposti a lucidatura elettroliticaGrazie a questa operazione in effetti si può rimuovere la patina che oscura e penalizza l’aspetto di un metallo allo scopo di fargli acquisire una maggior ricercatezza estetica, tuttavia il procedimento non è esente da problematiche.

Nello specifico, la spazzolatura potrebbe graffiare e perciò rovinare le superfici più delicate, oltre che innalzare eccessivamente la temperatura del manufatto per via dell’attrito.

L’alternativa efficiente, sicura e funzionale alla tradizionale spazzolatura è rappresentata dal processo di elettrolucidatura, che come dice il nome non si basa su un procedimento fisico come quello descritto poc’anzi bensì sull’elettrochimica.

Nello specifico, questo trattamento può essere considerato come l’esatto opposto di un’elettrodeposizione (es. zincatura o nichelatura), perché attraverso il passaggio di una corrente elettrica viene asportato progressivamente il materiale dalla superficie. Il risultato che si ottiene è una superficie metallica lucida, omogenea e brillante, del tutto priva di brutture o imperfezioni.

È dagli anni Cinquanta che l’elettrolucidatura è diffusa a livello industriale, e nel nostro paese una delle aziende che incarna al meglio i concetti di modernità delle lavorazioni, accuratezza e qualità del risultato finale è la Zep srl di Parma.

I trattamenti di elettrolucidatura eseguiti dal personale altamente qualificato di Zep assicurano al cliente un risultato di grande pregio estetico; a testimonianza della qualità del servizio offerto alla clientela si ricorda infine che l’azienda è certificata secondo lo standard UNI EN ISO 9001:2000.