Dopo i test d’ingresso, per migliaia di universitari scatta la caccia agli alloggi a Padova


Sono oltre 3000 le persone che hanno provato il test d’ingresso a Medicina nell’Ateneo Patavino, e altre migliaia stanno affrontando le prove nelle varie facoltà: per tutti quelli che passeranno la sfida successiva sarà trovare alloggi a Padova. L’ente universitario mette infatti a disposizione dei fuori sede qualche centinaio di posti letto: considerando però che sono circa 50.000 i fuori sede iscritti, e che la metà cerca casa in città, la caccia all’alloggio diventa una priorità. Purtroppo l’elevato numero di richieste crea situazioni al limite della legalità: lo scorso anno la Guardia di Finanza ha dichiarato guerra a che affitta in nero, impoverendo le famiglie dei fuori sede e creando una concorrenza sleale nel mercato immobiliare. Nonostante i controlli sono però ancora numerose le situazioni in cui gli studenti sono costretti ad accettare condizioni abitative di basso profilo: gli appartamenti o le camere in zone centrali superano anche i 500 euro a persona mentre quelli in zone più periferiche, pur avendo un prezzo maggiormente sostenibile, si trovano in zone non servite dai mezzi pubblici, lontane dalle facoltà universitarie o in quartieri considerati poco sicuri. Limitazioni che sicuramente influiscono anche nelle tasche e nel rendimento degli studenti, costretti a sacrifici economici o a situazioni di compromesso che non agevolano lo studio e la socializzazione.  Negli ultimi anni, proprio per offrire delle alternative, sono nate però strutture pensate ad hoc per le esigenze degli universitari: edifici in centro storico o nelle aree limitrofe alle principali facoltà, con camere ampie e moderne e aree comuni che garantiscono momenti di condivisione e incontro, dotate di connessione ad internet e diversi comfort. Per trovare tutte le soluzioni che possono quindi unire autonomia nella gestione della quotidianità, studio e vita sociale, è possibile consultare le diverse soluzioni di alloggi a Padova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *