Dalle elaborazioni al tuning


Anche prima dell’avvento del fenomeno Fast&Furious in Italia c’era la passione per le modifiche, basti pensare alle Fiat 500 e alle Autobianchi 112 di 20-30 anni fa elaborate dai nostri padri e nonni.

In precedenza le elaborazioni erano maggiormente indirizzate alle prestazioni, poca apparenza e molta sostanza. Erano i tempi dei carburatori di generose dimensioni e di scarichi diretti, quando ancora non esistevano i catalizzatori. Col tempo le auto si sono evolute e con loro il modo di modificarle. Col passare del tempo sono arrivate le varie mode e influenze estere e il termine tuning per indicare le modifiche e le elaborazioni finalizzate al raggiungimento di maggiori prestazioni e migliori qualità dinamiche. Il tuning comprende anche la passione per le modifiche estetiche, elaborare un mezzo per renderlo un qualcosa di personale ed esclusivo, diverso dagli altri modelli di serie, tramite l’adozione di kit estetici, assetti ribassati e cerchi in lega di generose dimensioni. La passione per il tuning non si limita alle autovetture ma anche alle moto e a qualsiasi altro mezzo di locomozione.

Molti ragazzi non ancora in età da patente si dilettano a modificare le proprie microcar e gli scooter. Nel caso degli scooter si parla di scooter tuning, con modifiche al motore, marmitte ad espansione, neon e aereografie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *