Dalla città del vino a tavola, attraverso il web: vendita vino Aglianico, Cantrum e Grottino di Roccanova

Il Grottino di Roccanova nasce solo nella “Città del vino” della Val d’Agri, dai filari sulle sue colline e le gallerie nel sottosuolo, le “grotte del vino” da cui prende il nome. Ma non c’è bisogno di viaggiare fino in Basilicata per poter assaggiare questa tipica bevanda lucana: si può ordinare sul nuovo sito di Torre Rosano. Oltre al Grottino, anche  vendita vino Aglianico e Cantrum.

Ma è il grottino la sua specialità. La tecnica di preparazione di questa bevanda è inalterata da più di trecento anni, e mantenuta in vita dalle aziende agricole attive in questo territorio, come Torre Rosano. Il vino è un taglio di Sangiovese, Cabernet, Malvasia e Moltepulciano. Viene raccolto e conservato in botti, lasciate a riposare nel sottosuolo d’arenaria, nelle “grotte del vino”: solo qui, grazie a un perfetto livello d’umidità e temperatura, guadagna il suo sapore distintivo.

Le cantine di Torre Rosano producono vini le cui uve sono raccolte negli ettari di sua proprietà. Da generazioni la famiglia Collarino ricava il Grottino, e altri ottimi vini della Basilicata, grazie a una grande attenzione verso le tecniche di vitivinicoltura tramandate da padre in figlio in questi luoghi.