D-STILL LIFE: il concorso che premia i migliori “scatti”. Obiettivi puntati sullo spirito di vita.

Nasce da un gioco di parole il titolo di D-STILL LIFE, il concorso fotografico indetto dalla Distilleria Bonaventura Maschio, nota grazie ai suoi distillati Prime Uve, per ricercare e premiare immagini capaci di emozionare. Se allo still life che, proprio in gergo tecnico, rappresenta la fotografia di alcuni oggetti “messi in posa”, in studio o in un ambiente prestabilito, anteponi una “D” il richiamo immediato alla distillazione, a tutto quanto ruota intorno a questo rito e alla vita in generale è inevitabile.

D-STILL LIFE, l’essenza della vita, lo spirito vitale, la vita in tutte le sue forme: un tema a libera interpretazione che presuppone però un’analisi attenta da parte del fotografo, provetto o principiante, che invierà le proprie immagini alla storica azienda di Gaiarine (Tv). «Distillare significa estrarre da una materia prima quella che è la sua essenza, – hanno dichiarato Anna e Andrea Maschio – per questo ci è piaciuto giocare con le parole e sfidare tutti i nostri amici a ricavare un’immagine che trasmetta in modo vibrante il succo della vita, il suo senso più profondo…»

Per partecipare al concorso D-STILL LIFE è necessario registrarsi al sito www.d-stilllife.com, compilare l’apposito form e inviare il proprio scatto (fino ad un massimo di due). Tutte le fotografie pervenute nel periodo dal 18 luglio al 18 ottobre 2011 concorreranno all’assegnazione, da parte di una giuria specializzata, di una Easy Gift card MediaWorld del valore di euro 2.000, oppure, se la foto sarà la più votata dal pubblico, una Easy Gift card MediaWorld del valore di euro 1.000, entrambi i premi al netto di tutte le ritenute. Per i due fortunati che verranno sorteggiati tra coloro che hanno votato la foto preferita tra quelle presenti nella gallery del sito, verranno invece messe in palio due macchine fotografiche Nikon Coolpix S5100.

La giuria
Ferdinando Cioffi

Ferdinando Cioffi, fotografo luminista, è transitato giovanissimo dagli studi newyorkesi dei grandi maestri Richard Avedon e Irving Penn, da cui ha appreso i segreti del ritratto fotografico e ha sviluppato ben presto una particolarissima sensibilità nel trattamento della luce. Al pari dei soggetti che ritrae, questa è protagonista indiscutibile di ogni sua immagine. Nei suoi ritratti, l’ambiente concorre in misura determinante a descrivere il profondo di ogni soggetto umano. Anziché stagliarsi contro lo sfondo omogeneo e neutro di uno studio di posa, molti sono ripresi nei luoghi dove abitano o svolgono la propria professione.
www.ferdinandocioffi.com

Francesca Brambilla
Nata a Milano nel 1969 si diploma in fotografia allo Ied di Milano nel 1990. La sua carriera si sviluppa inizialmente nel mondo del gioiello e dei pellami, pubblicando da subito sulle principali testate nazionali (Vogue , O.R.., Grazia Gioia, Amica, Harper’s Bazaar, Class). La passione per il cibo la conduce al mondo del food, settore in cui si sviluppa maggiormente la sua carriera lavorando per i principali editori, chef e aziende leader del settore (Giunti, Identità Golose, Sit-Com, Gambero Rosso, Surgital). Nel 2006 dall’incontro con Serena Serrani, nota fotografa di scena e still life, nasce lo studio fotografico “Francesca Brambilla & Serena Serrani”, oggi tra i più conosciuti a livello nazionale.
www.francescabrambilla.it

Alessandro Moggi
Alessandro Moggi collabora come ritrattista e come “occhio” sul mondo dell’arte con testate nazionali ed internazionali (da il Sole 24 Ore a Financial Times). Ci sono poi i suoi nudi dedicati a ballerini e ballerine dove, da magico padrone delle ombre, riesce a trasformare la loro fisicità direttamente in spiritualità. Questi scatti, “pieni di seduzione, fascino, erotismo, splendore estetico”,come scrive Gian Paolo Barbieri, sono stati raccolti in un libro sulla danza BALANCE e sono diventati una mostra itinerante dal MINT di Milano passando per New York e Londra. Sul sito www.alessandromoggi.com si possono vedere anche i suoi lavori dedicati al fashion.

Matteo Brogi
Matteo Brogi, fotogiornalista professionista, completa la sua formazione nel 95’ dopo un’esperienza con David Lees, uno dei grandi fotografi di TimeLife. Così inizia la sua avventura nel mondo del fotogiornalismo. La sua attività di formazione ed aggiornamento professionale è continua. Nel 2009 ha vissuto un periodo a New York dove ha seguito all’ICP le masterclass di Amy Arbus e Stephen C. Hurst. Fotografa su assignment e on location in tutto il mondo per importanti riviste italiane e straniere. Con l’avvento del digitale non ha abbandonato la fotografia tradizionale anche se gran parte della sua produzione è ora digitale.
www.brogi.it

Gianni Mercatali
Gianni Mercatali si definisce “operaio” della comunicazione. Settore nel quale opera da circa quarant’anni. Prima come aiuto regista e regista, poi come assistente universitario a “Teoria e tecnica delle comunicazioni di massa”, poi come imprenditore con una società di marketing e relazioni pubbliche. Come giornalista pubblicista collabora con diversi magazines. Bon vivant, appassionato di enogastronomia ed auto storiche, è un fine osservatore dei comportamenti sociali.
www.studiomercatali.it

Anna e Andrea Maschio
Anna e Andrea Maschio sono la quinta generazione della loro famiglia a portare avanti il mestiere di distillatori. Alla Distilleria Bonaventura Maschio, nota per l’acquavite d’uva Prime Uve, si occupano di produrre e comunicare all’esterno distillati d’ infinita eleganza, dei quali curano ogni fase per assicurarsi l’assoluta eccellenza di tutta la filiera, dall’acino d’uva in poi. L’immensa passione che li muove è la stessa che li ha spinti ad organizzare questo concorso fotografico, per premiare immagini che rappresent ino lo spirito, l’essenza della vita.
www.primeuve.com

DISTILLERIA BONAVENTURA MASCHIO S.r.l | Via Vizza n. 6 | 31018 GAIARINE (TV) |
www.primeuve.com

Responsabile pubblicazione: Ad Maiora – Roma – Milano – www.admaiora.com