Crisi. Anche in Spagna, come in Grecia, i bambini cominciano ad essere abbandonati a causa della povertà


Redazione- 16 maggio 2013- Due bambini di 5 e 9 anni sono stati accolti da un centro per minori nella città di Alboraya, Valencia, dopo essere stati abbandonati a scuola dalla madre, che non è più tornata per prenderli.

Uno scenario purtroppo abituale in Grecia, a causa della miseria delle famiglie.

Alcune fonti del dipartimento del Welfare della Comunità Valenzana assicurano che la direzione territoriale ha segnalato la precarietà delle condizioni dei bambini e ha avviato il processo per farsi carico della loro tutela. Le stesse fonti hanno confermato che il processo è stato avviato non appena verificato la situazione di abbandono dei minori che, hanno aggiunto, è un reato.

Secondo quanto riportato dal giornale Las Provincias, la donna ha rinunciato alla tutela dei figli per le gravi difficoltà economiche che attraversa, mentre il padre è in prigione e non può farsi carico dei minori.

Il Governo Valenzano ha riferito che i bambini, prima di essere accolti dal centro, sono stati sottoposti a visite mediche e si trovano in perfetto stato di salute, senza segni di violenza o maltrattamenti.

Questa notizia ricorda quelle che sono apparse per molto tempo sulla stampa greca, quando alcuni bambini vennero abbandonati dalle famiglie che non avevano più le risorse per mantenerli. In Grecia i genitori lasciavano messaggi per chiedere il mantenimento dei loro bimbi.

non-è-colpa-mia-andrea-schinardi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *