Costi per ottimizzare un sito web


Ci sono due o tre modi perché un sito web compaia in modo stabile sulla prima pagina quando viene fatta una ricerca per parole chiave su Google, aumentando così la produttività e la reputazione del sito stesso.

 

Uno è affidarsi a compagnie specifiche dedicate all’ottimizzazione del motore di ricerca (SEO), questa è ovviamente la soluzione più costosa, poiché si paga per il tempo e per le conoscenze di altre persone. Inoltre, non si tratta di una singola spesa, ma è un costo che va mantenuto nel tempo, per far sì che il suo sito sia sempre nelle prime posizioni.

 

Proprio per le grosse cifre, a volte, tali compagnie possono offrire delle garanzie in base ai risultati; spesso tali garanzie sono, però, vincolate a numerosi e complicati termini e condizioni che garantiscono soprattutto la SEO stessa e non il vostro business.

 

Appoggiarsi a compagnie di SEO porta risultati, generalmente, in un paio di mesi, ma questo dipende anche da ciò che il motore di ricerca reputa più importante (Google ad esempio ripone maggiore importanza nell’anzianità dei siti, i risultati saranno di conseguenza maggiormente dilatati nel tempo).

 

Il secondo metodo più utilizzato per ottimizzare i risultati di un sito web è il tempo. Con il tempo aumenta l’esperienza e si capiranno quali sono le parole chiave giuste per essere ai primi posti nella ricerca.

 

Altro metodo è quello di ottenere legami con siti di alta qualità o importanti blog. Questo metodo può essere utile, soprattutto, per i nuovi business con prodotti e servizi innovativi, che devono farsi conoscere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *