Cessione del quinto dello stipendio: quale è l’importo massimo richiedibile da un dipendente privato?


Spesso quando un dipendente privato, assunto da poco e con contratto a tempo indeterminato, fa una richiesta ad una banca o una società finanziaria per ottenere un prestito personale attraverso una cessione del quinto dello stipendio, si sente proporre, con suo enorme stupore,  un preventivo che è decisamente inferiore rispetto alle sue richieste. La domanda quindi che ci andiamo a porre è come mai un dipendente privato, assunto da poco ma a tempo indeterminato non posso attenere cifre consistenti. Rispondere a questo interrogativo significa, in realtà, dare una risposta ad un’altra domanda: come si calcola l’ammontare massimo di una cessione del quinto dello stipendio ottenibile da un dipendente privato?

Diciamo subito che una delle variabili che determinano tale ammontare massimo è l’anzianità di servizio del richiedente. Questo perché in base all’anzianità di servizio, più o meno lunga, il dipendente avrà maturato un determinato tfr. Il trattamento di fine rapporto è una dei parametri alla base della determinazione del  montante totale della cessione del quinto dello stipendio ossia della somma massima che il dipendente potrà restituire. In termini pratici per determinare questo montante, la somma del Tfr va moltiplicata per un parametro che spazia da 2 a 6 che è assegnato dalla compagnia che effettua la copertura assicurativa all’azienda dove presta servizio il nostro dipendente. Sono tanti gli elementi che determinano questo parametro. Per completezza citiamo i bilanci dell’azienda, la sua solidità il modo con cui si è comportata nelle precedenti cessioni.  Per semplificare facciamo un esempio: se il dipendente ha un Tfr maturato di 3000 euro e il parametro che assegna l’assicurazione è 3, la somma massima che il dipendente può restituire è 9mila euro. Chiaramente quello che sarà l’ammontare sarà definito in sede di preventivo.

Tali vincoli sono dovuti alla caratteristica principale di questa tipologia di finanziamenti, la cessione del quinto infatti rientra tra i cosiddetti prestiti garantiti e la garanzia è rappresentata proprio dal tfr maturato ed accantonato in azienda.

Un lavoratore dipendente intenzionato a chiedere un preventivo per una cessione del quinto, può sapere con certezza qual’ è la somma massima che può richiedere semplicemente cliccando su presti finanzia.it, il sito marcato Quintogest spa, che permette di avere subito una consulenza gratuita ed un preventivo di finanziamento senza alcun impegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *