Capossela canta vicino a Rimini

E’ proprio vero che è dura abbandonare, anche magari solo per poco, il quartier generale della nostra vacanza al mare, specialmente quando ci troviamo tanto bene nel nostro hotel a Rimini, per esempio. Siamo troppo pigri, molto spesso, e ci servirebbe una grande idea, un grande richiamo, per convincerci ad lasciare la sdraio e alzare il sedere.

Se serve un bell’evento, una bella serata, ecco la cosa che potrebbe fare al caso nostro: il Verucchio Music Festival, che giunto alla sua ventisettesima edizione, dal 19 al 30 luglio 2011 animerà una perla dell’entroterra romagnolo.

Sotto la sapiente guida artistica di Ludovico Einaudi, figlio del grande editore Giulio, la cornice artistica del festival offrirà la possibilità di esibirsi non solo ad affermati artisti (sul sagrato della Chiesa della Collegiata) ma anche ad artisti che ancora devono trovare la definitiva consacrazione (loro presso la rocca dei Malatesta). In particolar modo, forse l’apice della manifestazione, oltre alla chiusura dello stesso Einaudi con la sua orchestra di virtuosi, sarà il 27 luglio, quando presumibilmente arriverà gente anche dai tipici hotel Milano Marittima 3 stelle o dal proprio albergo a Cesenatico per seguire il concerto di Vinicio Capossela, nel tour che promuove l’ultimo suo sforzo (il dodicesimo album), quello di Marinai, Profeti e Balene.

La ricercatezza della sua poesia, la grande verve dell’artista, la profondità della sua voce e l’indubbia qualità musicale della sua produzione certamente saranno in grado di convincere anche i più pigri, per fare quei venti minuti d’auto (o un’oretta nel caso di Milano Marittima) che separano il mare dal vivo entroterra.