Buon senso, Valori fondamentali e felicità

Tre concetti in relazione.

L’uomo persegue la felicità. Potremmo dire che tutte le azioni che ognuno compie, sono volte al raggiungimento di una maggiore felicità, per sé per gli altri. Anche il duro lavoro, naturalmente.

Ma come la raggiungiamo ? Cosa c’entrano il buon senso ed i valori fondamentali della vita ?

Tutti noi consideriamo di buon senso, qualsiasi azione svolta per il massimo bene possibile per sè e per gli altri. Giusto ?

Agire per il maggior bene per sè e per gli altri consiste nel rispetto dei valori fondamentali. L’onestà, la fiducia, il rispetto della parola data e delle leggi, l’amore verso i bambini e l’aiuto ai genitori producono benevolenza, amore e fiducia che costituiscono il bene che tutti ricerchiamo.

Quando si manifestano abbiamo la felicità.

Un testo basato sul buon senso.

I volontari de “La via della felicità” ritengono veri i concetti sopra esposti ed hanno deciso di promuovere il rispetto dei valori distribuendo altri 200 libretti alle famiglie di Bergamo.

Il libretto “La via della felicità” contiene ventuno precetti basati esclusivamente sul buon senso. Sono pienamente condivisibili, indipendentemente da razza, colore o credo. Essi favoriscono il manifestarsi di gentilezza, onestà e rispetto nella vita.

Scritto da L. Ron Hubbard, fondatore di Scientology, la sua prima pubblicazione risale al 1981 e il suo scopo è quello di arrestare il declino morale nella società e ripristinare integrità e fiducia nell’uomo.

La Via della Felicità, è ora pubblicato in 112 lingue. Ha portato calma in comunità lacerate dalla violenza, pace in zone devastate dalla guerra civile e rispetto di sé a milioni di individui, nelle scuole, nelle prigioni, nelle chiese e nei centri giovanili e comunitari.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Dal sito della campagna: “laviadellafelicita.org” è possibile richiedere un kit informativo gratuito.