Aumentare il posizionamento Google con la ottimizzazione off page


Quando si esegue una attività per incrementare il posizionamento su Google, è necessario effettuare una ottimizzazione del sito web tramite la cosiddetta ottimizzazione on page, ma è altrettanto importante e necessario anche effettuare le attività di ottimizzazione off page per conseguire ottimi risultati di posizionamento.

Le più importanti attività della SEO off page sono:

  1. la link building
  2. la link earning

Migliorare la visibilità su Google con la Link building

I motori di ricerca considerano la quantità di link come un importante fattore di posizionamento e – soprattutto – presta molta attenzione alla qualità dei link provenienti di altri siti (backlink).

L’importanza dei backlink nella ottimizzazione off page è dovuta al fatto che, quando riceviamo un link esterno, con esso viene trasferita una certa quantità di reputazione dal sito web di partenza, che viene comunemente chiamata link juice. In linea di principio, più il sito è di qualità, più link juice viene passata al sito web di destinazione.

Ma come possiamo determinare in maniera oggettiva quando considerare un backlink di qualità? Per far questo ci vengono in aiuto due fattori:

  • la domain authority
  • la page authority

Diventa quindi importante saper misurare tramite gli opportuni tools questi fattori, che a seconda dei tools che utilizziamo possono assumere nomi diversi (trust flow/citation flow, url rating/domain rating, domain authority/page authority), ma di fatto servono ad identificare la qualità complessiva di un certo sito web.

Un altro parametro da prendere in considerazione è l’argomento (topic) del sito internet o della pagina da cui riceviamo il backlink. Google infatti considera di maggior qualità i link che riceviamo da siti web di argomenti simili o affini al nostro.

Infine, è importante verificare l’ottimizzazione dell’anchor text, che a seconda dei casi potrà essere composto da:

  • una URL di un sito web
  • una o più parole chiave
  • alcune frasi generiche di utilizzo comune come: clicca qui, vai a, sito web, ecc.

Nel caso si scelga una parola chiave come anchor text, anche in questo caso sarà importante utilizzare una parola chiave rilevante per il contenuto che viene collegato tramite il collegamento esterno.

Come ricevere i backlink

Ma come è possibile acquisire backlink da altri siti web? Ci sono diverse metodologie affinché ciò avvenga, alcune necessiteranno di più impegno e più tempo, altre meno.

Andiamo a vederle in dettaglio:

  • Acquisizione naturale: la si ottiene tramite la creazione di contenuti originali ed ottimizzati.
  • Guest post: consiste nel pubblicare un articolo sul sito web di altri, chiedendo loro la possibilità di inserire un backlink
  • Scambio link: consiste nel contattare i webmaster di siti web con argomento simile al proprio, chiedendo loro lo scambio di un link. Attenzione perché questa tecnica è potenzialmente dannosa, perché Google non vede di buon occhio i link bi-direzionali. In questo caso ci può venire in aiuto l’utilizzo di un tag nofollow, che ci può far ottenere comunque una menzione.

Le attività non utili per l’ottimizzazione off page

Bisogna inoltre fare attenzione a queste pratiche di ottimizzazione off page, che sono potenzialmente dannose o nel migliore dei casi, non influenti:

  • Acquisizione di link da web directory
  • Acquisto di link
  • Article marketing

Pietro Biase

Sono appassionato di tecnologia ed attualmente mi occupo di web marketing e social media.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *