Arco in danza festeggia il decennale a Rimini


La musica, le luci,gli abiti e i ballerini nella splendida cornice dell’Arco d’Augusto per dieci giorni trasformano Rimini in un vero e proprio tempio della danza.
Tante offerte all inclusive hotel tre stelle rimini proposte hotel economico rimini fronte mare legate a questi eventi.
La città apre la sua porta alla decima edizione di “Arco di danza”, un appuntamento per grandi e piccoli che proseguirà fino al 24 luglio.
Per l’edizione 2011 in scena spettacoli di danza classica moderna di strada(hip hop,free style,break dance) ed etnica.”Abbiamo cominciato con due scuole nel 2002 – afferma soddisfatto Cristiano Paci, referente dell’associazione Eventincentro di Rimini – ora abbiamo superato il numero di cinquanta per un totale di 5000 ballerini.
Ci sono scuole riminesi,italiane,ucraine,russe, segno che questo evento ha assunto negli anni grande importanza.
Si inaugura con la Carmen di Bizet interpretata dalle Compagnie Diana Gonzalez e Mahou De Castilla dei due ballerini spagnoli.
Lo spettacolo renderà omaggio a Luca Signorotti, dirigente Urbanistica di Rimini, scomparso nel dicembre 2010 e durante la rappresentazione verranno raccolti fondi per le associazioni di Dottor Clown di Rimini e l’Arop (associazione riminese oncoematologia pedriatica).
L’ingresso è gratuito perchè l’obiettivo è quello di far appassionare tutti alla danza, soprattutto i bambini e convincerli a ballare.
Per questo ci sono anche due stage Danza&state e Danza senza frontiere che mostreranno i frutti del loro impegno il 17 e il 24 luglio.
<>
Ogni giorno ci saranno le prove dalle 18 alle 20 (alle quali è possibile assistere) e poi alle 21.15 iniziano gli spettacoli, dopo la proiezione di video di sensibilizzazione legati all’ambiente.
La leggera pendenza del luogo aggiunge alle 700 sedie in platea posti a contatto con il verde offrendo una visione più ampia del palco e dell’Arco illuminato.
La mostra fotografica “Passione in danza” di Luca Di Bartolo e Chiara Rainer collocata nei Giardini dell’Arco si inserisce a completamento della manifestazione.
Le foto sono quasi a grandezza naturale e in bianco e nero.
I corpi dei danzatori (tra cui Luciana Savignano e compagnie come Balletto di Mosca, Balletto di Milano,Maggio danza ecc.)sono catturati nell’atto di massima tensione del movimento.Sono frutto dell’emozione scaturita nei fotografi osservando gli artisti sul palco e dietro le quinte.
La mostra, interamente gratuita, resterà in esposizione fino alla fine di agosto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *