ANDREEA SASU – La modella “milanese” richiesta dai grandi stilisti!

IMG_2782Andreea Sasu, Top Model rumena da anni residente a Milano racconta il suo lavoro.

Andreea Sasu è l’immagine della freschezza, della salute, della dolcezza, della grazia, della gentilezza e… della sensualità.
In persona ancor più che nelle foto. Difficile trovare qualcosa che non va in questa ragazza da manuale. Fin troppo perfetta… Non c’è da stupirsi quindi se le grandi case di moda e di beauty la tengano in così alta considerazione. A partire da Philip Plein e Roberto Cavalli, che l’hanno voluta nella loro famiglia come loro unica modella fitting; da Hair Studio’s con cui ha appena terminato un lavoro a Cotonella con la quale sarà impegnata in una campagna pubblicitaria su Mediaset. Diciamo che i fotografi si divertono a giocare con la sua imperturbabile eleganza. Il suo segreto? Lo charme della semplicità. «Mi piace avere 25 anni», dice accennando un sorriso. «Ho cominciato a fare la modella quando ne avevo appena 15, quasi 10 anni fa. Mamma mia, quando lavori molto, gli anni passano senza che te ne accorgi…
In tanti mi dicevano: perché non provi a fare la modella? Sembrava opinione comune che con il mio fisico e le labbra carnose, fossi destinata. Ma non è mai stata la mia idea fissa. Io volevo fare tutt’altro.. Poi mi sono detta: perché non provare a fare la modella? Mi presentai in un’agenzia milanese e con grande stupore, mi presero subito – anche se ero molto giovane – con l’idea di prepararmi e, all’età giusta, di lanciarmi. Lavoravo saltuariamente e nel frattempo studiavo. Poi i primi viaggi. Londra, Parigi… Fino a quando, mi sono messa a lavorare full time e sono arrivati i miei primi lavori importanti (Rocco Barocco, Calvin Klein, Prada, Trussardi, Valeria Marini). Ma non è successo da un giorno all’altro. Sono stati molti gli anni di preparazione. Ho iniziato dal basso, facendo piccoli lavoretti. Poi ho avuto la fortuna d’incontrare stilisti fantastici e fotografi affermati.IMG_0825
Nel mondo della televisione ho fatto molte sfilate su Detto Fatto (Rai 2) e ho partecipato come concorrente alla prima edizione di Temptation Island su Canale 5….Inoltre ho partecipato e vinto molti concorsi di bellezza tra cui Miss Mundial 2014, La più bella del mondo 2014 e posato per decine di cataloghi. Ma il vero punto di svolta è stato partecipare alle sfilate. Lo suggerirei a ogni ragazza che vuole fare la modella. Sfilare vuol dire farsi conoscere a livello nazionale e internazionale. Difficile scegliere un fotografo preferito, ma mi piacerebbe lavorare con Peter Lindberg. Sa bene quello che vuole e le foto sono sempre fantastiche. Con lui mi sentirei in buone mani. Come con Paolo Roversi e Steven Meisel.
Mi piacciono i vestiti, ma non sono una spendacciona. Mi piace vestirmi con stile ma non in maniera troppo vistosa. Non mi piace quando cammino per strada e la gente si gira a guardarmi. In generale, mi piace mescolare high and low, alto e basso.
Sono molto attenta nella gestione dei miei soldi. Alcune modelle spendono tutto in vestiti e borse, ma io preferisco avere un certo equilibrio tra quello che guadagno, spendo e risparmio. Mi piacerebbe investire in un appartamento a Milano. Tra i miei programmi c’è anche quello di iscrivermi nuovamente all’Università, ma non ho ancora avuto il tempo di riflettere su cosa vorrei dedicarmi. Ma ora penso principalmente al mio lavoro da Philip Plein. Un lavoro che mi sta dando tante soddisfazioni, in tutti i sensi. Spero di restare per molto tempo in quest’azienda oggi la mia preferita!

ATLAS