“A te, che non sei mai stato un padre” – autrice Federica Guida edito da Screenpress


La difficoltà tra genitori e figli è una tematica che si tende ad ignorare o magari solo a sottovalutare. La scrittrice Federica Guida ha esordito nel mondo letterario nel 2010 con un saggio autobiografico: A te, che non sei mai stato un padre; nel quale racconta aneddoti e situazioni della sua vita da figlia in cui ha vissuto in prima persona, la complessità di un rapporto tortuoso con il padre.  L’autrice ha unito i suoi tormenti alla passione per la scrittura, buttando su carta in un momento di stanchezza e tristezza, il rapporto intrinseco e difficoltoso vissuto in prima persona con il padre.

Questo è un argomento attuale, moderno, e al contempo ignorato e trascurato dalle famiglie. I figli vivono spesso con enorme contrarietà le vicissitudini di una vita familiare che non li assiste e li accompagna nel corso del loro percorso di vita di figlio.

Federica Guida scrive e pubblica questo saggio augurandosi che possa essere da monito a quanti vivono condizioni simili, e che possano trovare lo spunto necessario per ampliare la loro mente e le loro stesse sensazioni ad una verità celata e non affrontata.

Alla scrittrice si riconosce l’impegno preso con se stessa e con quanti vivono e hanno vissuto condizioni familiari similari che portano ad una riflessione importante. Una lettura che invita a diffondere questo suo ardito messaggio, augurandosi che molte famiglie possano riacquistare la serenità perduta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *