“Racconto di un’idea” di Sergio Petrocchi: un romanzo scritto come una musica


Racconto di un’idea” di Sergio Petrocchi racconta storie personali e tematiche sociali, alternando momenti d’ironia a pensieri profondi che fanno da sfondo ad argomenti drammatici.

Tutto ha inizio con un divertente scambio di battute tra Giovanni – protagonista del romanzo di Petrocchi – ed un’idea apparsa improvvisamente nella sua mente. Giovanni racconta il suo disagio nell’arrendersi all’idea che sua figlia vada a trovarlo e dorma, sotto il suo stesso tetto, con il suo compagno.

Da questo punto in poi il romanzo evolve in un susseguirsi continuo di variazioni su variazioni che permettono l’analisi di tutto ciò che viene raccontano. Il romanzo “Racconto di un’idea” rappresenta una metafora del Sistema Vivente Umano, attraverso una singolare interpretazione delle “Variazioni Goldberg” di J.S. Bach. Come le “Variazioni Goldberg”, partendo da un’aria centrale finita (canone), evolvono in una serie di altre variazioni (canoni) sovrastanti o sottostanti, fino al collasso dell’insieme, con il ritorno autoreferenziale all’aria iniziale (aria da capo). Così la vita nella sua poliedricità espressiva, può essere considerata un sistema complesso finito, composto da una serie infinita di sub sistemi finiti.

Sergio Petrocchi descrive con un linguaggio amabile e competente situazioni intricate, a volte ai limiti del paradossale. La lettura de “Racconto di un’idea” scorre veloce, diverte, affascina, colpisce e sorprende con un finale assolutamente inaspettato.

Il libro “Racconto di un’idea” di Sergio Petrocchi può essere ordinato in tutte le librerie d’Italia, oppure acquistato on line sul sito dell’editore Ibiskos di Empoli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *